Libia: rapito ingegnere italiano con altri due colleghi

(AGI) - Tunisi, 6 lug. - I tre cittadini europei, tra cui unitaliano, che lavorano in Libia per la ditta PiacentiniCostruzioni, di Modena, sono stati probabilmente rapiti: laconferma arriva stamane da un funzionario del governo libico,citato dall'emittente satellitare al Arabiya. L'ingegnere italiano Marco Vallisa e altri due colleghi,Emilio Gafuri, di nazionalita' macedone e il bosniaco PetarMatic sono irreperibili dalla mattina di sabato. Il veicolo sulquale viaggiavano e' stato ritrovato poco dopo nella citta' diZuwara, a ovest di Tripoli, abbandonato con le chiavi ancorainfilate nel quadro del cruscotto. Marco Vallisa, 53 anni,

Libia: rapito ingegnere italiano con altri due colleghi
(AGI) - Tunisi, 6 lug. - I tre cittadini europei, tra cui unitaliano, che lavorano in Libia per la ditta PiacentiniCostruzioni, di Modena, sono stati probabilmente rapiti: laconferma arriva stamane da un funzionario del governo libico,citato dall'emittente satellitare al Arabiya. L'ingegnere italiano Marco Vallisa e altri due colleghi,Emilio Gafuri, di nazionalita' macedone e il bosniaco PetarMatic sono irreperibili dalla mattina di sabato. Il veicolo sulquale viaggiavano e' stato ritrovato poco dopo nella citta' diZuwara, a ovest di Tripoli, abbandonato con le chiavi ancorainfilate nel quadro del cruscotto. Marco Vallisa, 53 anni, e'originario di Cadeo, un paese a una quindicina di chilometri daPiacenza. (AGI).