Di Maio avverte l'Ue, sulla Libia rischiamo l'irrilevanza

Il ministro degli Esteri chiede a tutti i Paesi europei di sentirsi coinvolti, "il conflitto sta degenerando"

In Libia l'Unione europea "rischia l'irrilevanza" e per questo "tutti i Paesi devono sentirsi coinvolti": è l'avvertimento lanciato dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, al termine del Consiglio affari esteri a Bruxelles. "Abbiamo discusso tantissimo di Libia che è un problema che ci preoccupa tantissimo come Italia e deve preoccupare l'intera Ue", gha riferito il titolare della Farnesina, "non abbiamo più tanto tempo, la situazione del conflitto civile sta degenerando ulteriormente e il nostro obiettivo è fare in modo che si arrivi il prima possibile al cessate il fuoco. Tutti i Paesi che hanno interesse in quel conflitto cessino qualsiasi tipo di interferenza e permettano un cessate il fuoco"



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it