Libia: Lavrov, Russia terra' conto legittimi interessi Italia

(AGI) - Mosca, 4 mar. - Di fronte all'emergenza in Libia, la Russia "comprende le particolari preoccupazioni dell'Italia"e terra' conto dei suoi "legittimi interessi" per eventualiiniziative da parte del Consiglio di sicurezza dell'Onu: e'quanto ha dichiarato, in un'intervista scritta ad AGI, ilministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, alla vigiliadell'incontro tra il premier, Matteo Renzi, e il presidenteVladimir Putin, domani al Cremlino. La Russia "comprende le particolari preoccupazionidell'Italia per la situazione nel Mediterraneo meridionale, ein particolare in Libia", ha detto Lavrov, "e terra' conto deilegittimi interessi italiani nell'esame, al Consiglio disicurezza

(AGI) - Mosca, 4 mar. - Di fronte all'emergenza in Libia, la Russia "comprende le particolari preoccupazioni dell'Italia"e terra' conto dei suoi "legittimi interessi" per eventualiiniziative da parte del Consiglio di sicurezza dell'Onu: e'quanto ha dichiarato, in un'intervista scritta ad AGI, ilministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, alla vigiliadell'incontro tra il premier, Matteo Renzi, e il presidenteVladimir Putin, domani al Cremlino. La Russia "comprende le particolari preoccupazionidell'Italia per la situazione nel Mediterraneo meridionale, ein particolare in Libia", ha detto Lavrov, "e terra' conto deilegittimi interessi italiani nell'esame, al Consiglio disicurezza dell'Onu, di misure pratiche per la lotta contro ilterrorismo e per la stabilizzazione della situazione nellaregione del Medio Oriente e del Nord Africa". L'Italia si e'candidata a un ruolo guida per la stabilizzazione dela Libia,anche per un eventuale monitoraggio del cessate il fuoco e ilmantenimento della pace. Come annunciato dalla presidenza russa, i colloqui traPutin e Renzi avranno in agenda non solo questioni bilateralima anche crisi ucraina, problemi in Libia, situazione in MedioOriente e conflitto siriano, compresa la minaccia dell'Isis. .