Libia, Gentiloni "se richiesto pronti a operazione militare"

Il capo della Farnesina non esclude una partecipazione assieme ad altri Paesi

Libia, Gentiloni "se richiesto pronti a operazione militare"
Paolo Gentiloni 

Bruxelles - L'Italia e' "pronta" a collaborare in eventuali operazioni militari in Libia, "se richiesto". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, in conferenza stampa a Bruxelles al termine del consiglio Affari esteri. Parlando a proposito delle dichiarazioni del ministro della Difesa tedesco Ursula von der Leyen, che ha annunciato che la Germania non ha escluso l'invio di soldati in Libia, Gentiloni ha spiegato che la ministra tedesca "ha usato un linguaggio che usiamo da settimana tra Paesi alleati sulla Libia", e cioe' che "se ci verra' richiesto siamo pronti a dare un contributo e se questo sara' anche da parte della Germania, l'Italia ne sara' compiaciuta". Ad ogni modo, ha aggiunto, "abbiamo bisogno di un passo avanti ulteriore, in discussione in questo momento, con la nascita di un governo che possa rivolgersi alla comunita' internazionale". (AGI)

(18 gennaio 2016)