L'allarme di Tim Cook 'le Fake news, uccidono il cervello'

Per l'amministratore delegato di Apple è necessaria una 'campagna massiccia' come quella contro l'AIDS negli anni '80

L'allarme di Tim Cook 'le Fake news, uccidono il cervello'
 Tim Cook

Contro le bufale è necessaria una campagna di informazione massiccia come quella messa in campo negli anni '80 contro l'Aids o quella degli anni Novanta per la questione ambientali e del buco dell'ozono; perché le Fake News stanno 'uccidendo il cervello' delle persone. Parola di Tim Cook, l'amministratore delegato di Apple, che, come riporta l'Independentrichiama il mondo intero a impegnarsi contro questo dilagante fenomeno.   

L'allarme di Tim Cook 'le Fake news, uccidono il cervello'
Apple (Afp) 

Apple si batte contro il 'clickbaiting'

Nell'era del 'clickbaiting' ("Esca da click") l'ascesa delle notizie false ha come prima vittima la verità. I responsabili di questa pratica dannosa sono le aziende che attirano i lettori con il sensazionalismo, mettendo la verità da parte e "uccidendo la mente delle persone, in un certo senso". Anche Apple ha dovuto intensificare l'impegno "nella creazione di strumenti tecnologici che aiutino a diminuire il volume di notizie false", restando però sempre vigili a non "calpestare la libertà di parola e di stampa".

Wikipedia mette al bando il Daily Mail, non è fonte affidabile

La speranza è riposta nei bambini

Per Cook, le scuole devono "fare di più per educare i bambini" per insegnare loro "la differenza tra fonti di notizie affidabili e inaffidabili". Ma i bambini dovrebbero essere "i più facili da educare" e potrebbero quindi condividere la consapevolezza  acquisita con i loro genitori. "Lo abbiamo visto - ha spiegato Cook - con le questioni ambientali: ciò che i ragazzi imparavano a scuola lo mettevano in pratica a casa". L'ad di Apple è ottimista; la guerra alle false notizie può essere vinta nel lungo periodo e la fame delle persone per il giornalismo d'inchiesta batterà il clickbaiting.