La fortuna maledetta di Mickey, dai milioni a bagno di sangue

Dopo aver sbancato alla lotteria nel 2002, Carroll ha dilapidato l'intera fortuna. Il corpo dello zio è stato trovato nella sua casa insieme a quello della moglie. Forse omicidio-suicidio

La fortuna maledetta di Mickey, dai milioni a bagno di sangue

Londra - La dea bendata aveva baciato Michael Carroll nel 2002 quando, ancora ragazzo, viveva con gli zii Stephen e Kelly Muncaster. Su suggerimento della zia gioco' alla lotteria e vinse 10 milioni di sterline. Da allora, la sciagura - unita a una condotta non proprio esemplare - non ha piu' abbandonato ne' lui ne' suo zio. Il primo a cadere sotto la falce della sventura fu proprio Mickey, capace di dilapidare con una vita dissoluta l'intera fortuna. Il capitolo piu' drammatico, pero', e' stato scritto oggi, con l'omicidio-scuicidio che dello zio Stephen e della sua nuova moglie Alison.

I corpi sono stati trovati nella cittadina di Magdalen, nel Norfolk, nella stessa casa in cui Mickey e Stephen vivevano prima della vincita e che il giovane, con con un investimento di 400mila sterline, fece ristrutturare e dotare di ogni comfort. In un primo momento gli inquirenti avevano identificato il corpo senza vita della donna, trovato all'interno della casa, come quello di Kelly da cui l'uomo aveva divorziato nel 2003. Tanto che lo stesso Michael - ora al verde dopo aver speso tutto in droga, alcol, viaggi, gioielli, macchine lussuose e vacanze - si era detto dispiaciuto per la morte dell'ex moglie dello zio, sebbene i due non fossero piu' in contatto dal 2005. Il colpo di scena e' venuto quando la stessa Kelly ha telefonato a un'agenzia giornalistica per annunciare che era "viva e vegeta". (AGI)