Jo Cox, da ong a parlamento paladina di cause umanitarie

Jo Cox, da ong a parlamento paladina di cause umanitarie
Boris Johnson, ex sindaco di Londra e uomo forte della campagna per l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea, ha definito la notizia della sparatoria "terribile" e ha detto "i miei pensieri sono con Jo Cox e con la sua famiglia" 

Londra - Jo Cox, la parlamentare laburista uccisa oggi in Gran Bretagna nel pieno della campagna referendaria, aveva 41 anni ed era madre di due figli. Nata il 22 giugno del 1974, dopo la laurea alla prestigiosa Università di Cambridge, aveva lavorato per anni per Oxfam, l'organizzazione non governativa e umanitaria, prima di essere eletta l'anno scorso come deputata per il seggio di Batley e Spen. La donna era sposata con Brendan Cox, ex consulente dell'ex premier laburista, Gordon Brown, nonché dirigente di un'altra Ong, Save the children.

Cox è sempre stata impegnata in politica con il Labour e ha portato avanti diverse campagne, come quella contro le morti premature dei bambini, quella per il benessere delle donne in gravidanza e, da pacifista, si è astenuta nel 2015 a una votazione a Westminster sui raid aerei contro l'Isis. Era, ha detto di lei il marito, "una donna che credeva in un mondo migliore e che lottava a questo scopo ogni giorno della sua vita con energia e una grinta per la vita che sfiancherebbero la maggior parte delle persone". (AGI)