Israele: Netanyahu, governo centro-destra entro 2/3 settimane

(AGI) - Gerusaleme, 18 mar. - Benjamin Netanyahu, andato adormire con gli exit poll che lo davano testa a testa con ilrivale di centro-sinistra Isaac Herzog, e risvegliatositrionfatore a sorpresa nelle urne, promette che formera' il suonuovo governo "di centro-destra", e non di unita' nazionalecome avrebbe voluto il presidente Reuven Rivlin, "entro due/tresettimane". Lo ha reso noto in una dichiarazione il suo partitoil Likud: "Il premier (uscente) ha parlato con tutti i leaderdei partiti che entreranno nella nuova coalizione". Il riferimento e' agli alleati di Focolare Ebraico, ilpartito dei coloni di

(AGI) - Gerusaleme, 18 mar. - Benjamin Netanyahu, andato adormire con gli exit poll che lo davano testa a testa con ilrivale di centro-sinistra Isaac Herzog, e risvegliatositrionfatore a sorpresa nelle urne, promette che formera' il suonuovo governo "di centro-destra", e non di unita' nazionalecome avrebbe voluto il presidente Reuven Rivlin, "entro due/tresettimane". Lo ha reso noto in una dichiarazione il suo partitoil Likud: "Il premier (uscente) ha parlato con tutti i leaderdei partiti che entreranno nella nuova coalizione". Il riferimento e' agli alleati di Focolare Ebraico, ilpartito dei coloni di Naftali Bennet, i centristi di Kulanu, diMoshe Khalon (ex Likud ed ex ministro di Netanyahu), YisraelBeiteinu del falco ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, ladestra religiosa sefardita dello Shas di Aryeh Deri, e quelladello United Torah Judaism. Spettera' ora a Rivlin, come prevede la legge, affidarel'incarico al candidato che ha maggiori chance di formare ungoverno (non automaticamente al leader del partito che haraccolto piu' voti, anche se nel caso di Netanyahu le duecaratteristiche coincidono). Quest'ultimo avra' a disposzione42 giorni di tempo. Sulla carta netanyahu puo' contare quindisu 67 deputati sui 120 della nuova Kenssset. Dalle urne il Likud e' emerso vincitore con 29 seggi sui120 della Knesset (nel 2013 ne aveva ottenuti solo 18), 5 inpiu' dei favoriti (nei sondaggi) del Fronte Sionista di centrosinistra di Isaac Herzog, fermi a quota 24. Terzi con 14 seggii partiti arabi, uniti per la prima volta in un'unica lista. A seguire i centristi di Yar Lapid con 11 deputati (inforte calo contro i 19 di due anni fa) membri del governouscente ma non citati dal Likud in quello nuovo. Al quarto posto si registra l'exploit di Kuluna, ilmovimento sempre centrista, fondato solo lo scorso novembre daMoshe Khalon, con 10 seggi, che diventa l'ago della bilancia.Khalon, prima di conoscere i risultati, aveva annunciato diessere pronto a governare sia con Netanyahu che con Herzog eche si sarebbe regolato in base ai risultati. La destra nazionalista dei coloni di 'Focolare Ebraico' diNaftali Bennet, alleato di Netanyahu, e' stata penalizzata: dai12 deputati del 2013 e' sceso a 8. Con 7 deputati a testa i due partiti religiosi: la destraultraortodossa dello Shas (ne aveva 11) e lo United TorahJudaism, che conferma quelli che aveva. Batosta per la destradi Yisrael Beitenu, del 'falco' per eccellenza, il ministrodegli Esteri, Avigdor Lieberman, che ha ottenuto solo 6 seggicontro i 13 della precedente Knesset. La sinistra del Meretz arretra a 4 seggi (2 in meno). (AGI)