Isis: rasa al suolo l'antica citta' assira di Hatra in Iraq

(AGI) - Baghdad - Un altro colpo inferto alla culturairachena e mondiale. Dopo aver distrutto il museo di Mosul e lerovine  [...]

(AGI) - Baghdad, 7 mar. - Un altro colpo inferto alla culturairachena e mondiale. Dopo aver distrutto il museo di Mosul e lerovine di Nimrud, i militanti dell'Isis hanno colpito i restidell'antica citta' di Hatra, a circa cento chilometri a Sud diMosul, fondata dalla dinastia seleucide nel III secolo a.C. epatrimonio dell'Umanita' dell'Unesco. Non e' ancora chiaral'entita' dei danni - sicuramente inestimabile - ma unresidente della zona ha dichiarato di aver sentito una forteesplosione e altri testimoni affermano di aver visto glijihadisti distruggere alcuni degli edifici piu' grandidell'antica citta'. Ad Hatra sono presenti i templi dedicati aNergal, Ermes, Atargatis, Allat, Shamiyyah e Samas. Unportavoce del Partito democratico curdo, Saeed Mumuzini, allatv curda Rudaw ha affermato che "gli jihadisti hanno rubato lemonete d'oro e d'argento usate dai re assiri che eranocustodite nella citta'". I miliziani hanno usato le ruspe perabbattere le vestigia dell'antica citta' che fu anche unimportante baluardo dei Parti, il popolo nomade di originepersiana che combatte' contro i romani. L'Unesco ha definito le azioni degli jihadisti "una puliziaculturale" paragonandole al pari dei crimini di guerra. Ilministero dell'antichita' accusa la comunita' internazionaleper non aver agito prontamente dopo i primi attacchi dell'Isisai siti storici iracheni. La mancanza di una dura rispostainternazionale ha incoraggiato gli jihadisti a continuare laloro azione demolitrice. Gli archeologi hanno equiparatol'assalto alla cultura in Iraq alla demolizione dei Buddha diBarnyan avvenuta nel 2001 da parte dei Talebani, ma glijihadisti hanno agito con piu' rapidita' e in maniera piu'ampia. (AGI)