Isis: jihadisti intensificano attacchi a aeroporto Deir Ez Zour

(AGI) - Il Cairo  - I miliziani dello Stato islamicohanno intensificato gli attacchi contro l'aeroporto di Deir EzZour, controllato dalle truppe  [...]

Isis: jihadisti intensificano attacchi a aeroporto Deir Ez Zour
(AGI) - Il Cairo, 7 dic. - I miliziani dello Stato islamicohanno intensificato gli attacchi contro l'aeroporto di Deir EzZour, controllato dalle truppe del regime di Bashar al Assad.Si tratta del sito piu' importante in mano al regime nella zonaorientale della Siria. Decine di famiglie hanno lasciato l'areaper evitare di essere coinvolti dagli scontri a fuoco. Glijihadisti stanno attaccando lo scalo partendo dai villaggi diJafra, a nord e dai monti situati a sud. Nella giornata di ieril'aeroporto ha subito un intenso bombardamento a colpi diartiglieria. I militari del regime si sono ritirati da partedello scalo permettendo ai miliziani islamici di assumere ilcontrollo di un deposito di armi. E' invece di nove morti il bilancio di un attacco condottoda uomini armati contro la stazione della polizia di unvillaggio a nord di Baghdad. Secondo quanto ha riferito unufficiale della polizia irachena, l'attacco e' stato condottoall'alba ed e' iniziato con la deflagrazione di un'autobombavicino al villaggio di Salman, fuori la cittadina di Tarimiache dista 50 chilometri dalla capitale. All'esplosione ha fatto seguito un violento conflitto afuoco che ha causato la morte di cinque agenti di polizia equattro civili e il ferimento di altre undici persone.L'attacco non e' stato rivendicato da nessuno ancora ma siritiene che sia opera dello Stato islamico che ha subito oggitre raid aerei da parte della coalizione internazionale guidatadagli Stati Uniti nella zona di Tikrit.RAPITI 30 AGENTI DI POLIZIA A NORD DI BAGHDAD I miliziani dello Stato islamico hanno rapito 30 poliziottiiracheni a nord di Baghdad. Secondo quanto riferisconotestimoni oculari al giornale "al Quds al Arabi", il fatto e'avvenuto nella zona di al Sharqat, nella provincia diSalahuddin, 170 chilometri a nord di Baghdad. Gli agenticatturati fanno parte del villaggio di Sidra e di al Khanuka iquali sono stati catturati in una sede della sicurezza eportati in una localita' ignota. MINISTRO LIBANO, UN ERRORE ARRESTO MOGLI CAPI JIHADISTIL'arresto delle due mogli dei due capi jihadisti avvenuto inLibano "e' stato un grande errore". E' quanto ha affermato ilministro dell'Interno libanese, Nihad Mashnuq, all'emittentetelevisiva "al Jazeera". Commentando l'arresto di Saja alDuleimi, ex moglie del leader dello Stato islamico Abu Omar alBaghdadi, e di Ala Jarkas, moglie di uno dei leader del Fronteal Nusra noto come Abu Ala al Shishani, il ministro ha spiegatoche "si e' trattato di un grande errore" e che "sarebbe statomeglio lasciarle libere e tenerle sotto stretta sorveglianzaconoscendone l'identita'". Mashnuq ritiene inoltre che "sarebbestato meglio usare le due donne per condurre una trattativausandole come pedine per ottenere la liberazione dei militarilibanesi rapiti dai jihadisti". (AGI).