Isis: jihadisti avanzano in Siria e curdi fuggono in Turchia

(AGI) - Beirut, 21 set. - I miliziani jihadisti dello StatoIslamico avanzano in Siria e decine di migliaia di curdi infuga si sono riversati nelle ultime ore in Turchia. Secondol'agenzia Onu per i rifugiati, Unhcr, almeno 70mila hannoattraversato le frontiere nelle ultime ventiquattr'ore(venerdi' Ankara ha deciso di aprire otto valichi) e l'Onu sista muovendo per aiutare la Turchia a far fronte all'enormeflusso di rifugiati. Secondo l'Osservatorio Siriano per iDiritti Umani, che fa un monitoraggio della guerra con fontisul campo, i terroristi si stanno avvicinando alla terza piu'grande citta' curda, dopo

(AGI) - Beirut, 21 set. - I miliziani jihadisti dello StatoIslamico avanzano in Siria e decine di migliaia di curdi infuga si sono riversati nelle ultime ore in Turchia. Secondol'agenzia Onu per i rifugiati, Unhcr, almeno 70mila hannoattraversato le frontiere nelle ultime ventiquattr'ore(venerdi' Ankara ha deciso di aprire otto valichi) e l'Onu sista muovendo per aiutare la Turchia a far fronte all'enormeflusso di rifugiati. Secondo l'Osservatorio Siriano per iDiritti Umani, che fa un monitoraggio della guerra con fontisul campo, i terroristi si stanno avvicinando alla terza piu'grande citta' curda, dopo aver catturato tutti i villaggicircostanti: i miliziani sono ad appena una decina dichilometri da un strategica citta' di confine, chiamata Ainal-Arab in arabo e Kobane in curdo. .