Isis: incendata chiesa in Siria, 90 i caldei in ostaggio

(AGI) - New York  - Sono almeno 90 i cristiani caldeirapiti dai miliziani dell'Isis che hanno bruciato una dellechiese piu' antiche  [...]

(AGI) - New York, 24 feb. - Sono almeno 90 i cristiani caldeirapiti dai miliziani dell'Isis che hanno bruciato una dellechiese piu' antiche della Siria sulle colline nel nord-est delPaese, dopo un assalto a due villaggi nella provincia diHassakeh. Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i dirittiumani. Secondo il sito del settimanale americano Newsweek esecondo quanto confermato dall'agenzia di stampa siriana Sana,gli jihadisti hanno dato alle fiamme la chiesa cattolica di TalHermez, una delle piu' antiche del Paese, e chiederebbero ilrilascio di loro prigionieri in mano ai peshmerga curdi per laliberazione degli ostaggi, minacciando altrimenti di ucciderli.L'attacco e' iniziato all'alba di lunedi' con l'irruzione in unvillaggio nei pressi di Tell Tamer, nell'area di Al-Hasakah incui vice una nutrita minoranza assiro-caldeo-siriaca. Le donnee i bambini sono stati radunati in una zona del villaggiopresidiata dagli jihadisti mentre gli uomini sono statitrasferiti nelle montagne di Abd al-Aziz. Prima della guerra civile scoppiata nel 2011 in Siriavivevano due milioni di cristiani, tra cui piu' di 400.000cattolici, anche se i battezzati non erano piu' della meta'.Con il conflitto, pero' migliaia di cristiani sono fuggitiall'estero, anche per il timore di persecuzioni dai gruppijihadisti e qaedisti. L'agenzia Sana ha confermato che centinaia di milizianidell'Isis a bordi di mezzi pesanti hanno lanciato attacchi indiversi villaggi in Siria, inclusi Tal Hermez, Tal Shamiram,Tal Riman, Tal Nasra, al-Agibash, Toma Yalda e al-Haooz,nell'est del Paese, uccidendo decine di persone. L'Isispunterebbe ad aprire una sorta di corridoio fino al confine conla Turchia per facilitare il passaggio di armi e mercenari.(AGI) .