Isis: Gentiloni, Iran essenziale per "assetto equilibrato" regione

(AGI) - Roma, 26 nov. - "E' impensabile un assetto equilibratodella regione (mediorientale) senza coinvolgere l'Iran": ne e'convinto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. Il capodella Farnesina, che proprio ieri martedi' ha incontrato lavicepresidente iraniana e capo dell'agenzia per l'Ambiente,Masoumeh Ebtekar, ha sottolineato la necessita' del negoziatocon l'Iran "non solo per il comune interesse contro il Daesh maanche per l'influenza che Teheran esercita sulle comunita'sciite". "Non e' facile, come dimostra il negoziato sulnucleare", ha aggiunto il ministro, intervistato da Repubblica,"ma la porta e' rimasta aperta". (AGI).

(AGI) - Roma, 26 nov. - "E' impensabile un assetto equilibratodella regione (mediorientale) senza coinvolgere l'Iran": ne e'convinto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. Il capodella Farnesina, che proprio ieri martedi' ha incontrato lavicepresidente iraniana e capo dell'agenzia per l'Ambiente,Masoumeh Ebtekar, ha sottolineato la necessita' del negoziatocon l'Iran "non solo per il comune interesse contro il Daesh maanche per l'influenza che Teheran esercita sulle comunita'sciite". "Non e' facile, come dimostra il negoziato sulnucleare", ha aggiunto il ministro, intervistato da Repubblica,"ma la porta e' rimasta aperta". (AGI).