Isis: Beirut apre confini per accogliere cristiani in fuga

(AGI) - Beirut, 1 mar. - Il governo libanese ha apertoi confini per consentire ai profughi cristiani assiri difuggire dall'avanzata dello Stato Islamico nella provincia AlHasaka, nella Siria settentrionale. Lo ha reso noto il ministrodell'Interno, Nouhad Machnouk, sottolineando che "i rifugiaticristiani sono benvenuti nel Paese a causa della eccezionalecrisi umanitaria". Il ministro ha annunciato la procedura diaccoglienza dopo un colloquio con il primo ministro libaneseTamman Salam e il ministro degli Affari sociali Rashid Derbas. Secondo il quotidiano The Daily Star, Machnouk ha inoltreprecisato che il sottosegretario allo Sviluppo Nabil De Freij

(AGI) - Beirut, 1 mar. - Il governo libanese ha apertoi confini per consentire ai profughi cristiani assiri difuggire dall'avanzata dello Stato Islamico nella provincia AlHasaka, nella Siria settentrionale. Lo ha reso noto il ministrodell'Interno, Nouhad Machnouk, sottolineando che "i rifugiaticristiani sono benvenuti nel Paese a causa della eccezionalecrisi umanitaria". Il ministro ha annunciato la procedura diaccoglienza dopo un colloquio con il primo ministro libaneseTamman Salam e il ministro degli Affari sociali Rashid Derbas. Secondo il quotidiano The Daily Star, Machnouk ha inoltreprecisato che il sottosegretario allo Sviluppo Nabil De Freij eil capo di Stato maggiore Abbas Ibrahim stanno facendo ilpossibile per facilitare il passaggio dei profughi cristianidalla Siria al Libano. Secondo il ministro dell'Interno oltre5.000 rifugiati entreranno in Libiano nei prossimi giorni everranno ospitati in edifici della Chiesa e da parenti.Dall'inizio della guerra civile siriana nel 2011, il governo diBeirut ha accolto oltre 1,6 milioni di profughi siriani. (AGI).