Isis: 1 mld da narco-traffico, eroina 'jihadista' a mezza Europa

(AGI) - Mosca, 6 mar. - Il traffico di droga, oltre alpetrolio, e' la piu' grande fonte di guadagno dello Statoislamico. In particolare la vendita di eroina, derivatadall'oppio prodotto in Afghanistan, porta annualmente nellecasse dell'Isis fino a un miliardo all'anno. E' la stimadell''Agenzia federale russa per il controllo sul traffico didroga (FSKN), riportata dall'agenzia Itar-Tass, secondo laquale "piu' della meta' dell'eroina venduta in Europa ha ormaimatrice jihadista. "Le aree occupate dalle piantagioni sono in continuacrescita e quest'anno abbiamo notizie di un raccoltoeccellente, il che significa un rendimento doppio in termini

(AGI) - Mosca, 6 mar. - Il traffico di droga, oltre alpetrolio, e' la piu' grande fonte di guadagno dello Statoislamico. In particolare la vendita di eroina, derivatadall'oppio prodotto in Afghanistan, porta annualmente nellecasse dell'Isis fino a un miliardo all'anno. E' la stimadell''Agenzia federale russa per il controllo sul traffico didroga (FSKN), riportata dall'agenzia Itar-Tass, secondo laquale "piu' della meta' dell'eroina venduta in Europa ha ormaimatrice jihadista. "Le aree occupate dalle piantagioni sono in continuacrescita e quest'anno abbiamo notizie di un raccoltoeccellente, il che significa un rendimento doppio in termini diproduzione e vendita di eroina", spiega il direttoredell'agenzia, Viktor Ivanov. "Negli ultimi cinque anni la rottabalcanica e' diventata marginale, ora la droga viaggia ancheattraverso l'Iraq", ha aggiunto. In pratica, l'Isis riesce aguadagnare fino a un miliardo all'anno "smerciando eroina chetransita per i territori controllati dagli jihadisti". Inprospettiva, l'eroina afghana puo' rendere allo Stato islamico"fino a 50 miliardi", avverte il direttore. (AGI).