Iraq: quasi 2. 000 morti in giugno, bilancio peggiore da maggio 2007

(AGI) - Baghdad, 30 giu. - Il mese di giugno che vaconcludendosi e' stato il peggiore per l'Iraq in termini disangue dal maggio 2007, con quasi duemila morti in massimaparte provocati dall'offensiva dal nord delle milizie jihadistesunnite dell'Isis, lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante,ora solo Stato Islamico dopo aver proclamato ieril'instaurazione del proprio califfato sui territori checontrolla, compresa la vicina Siria. Stando a fonti deiministeri della Sanita', dell'Interno e della Difesa iracheni,le persone uccise sono state nel complesso 1.922 di cui 1.393civili, 380 soldati e 149 poliziotti. I feriti

(AGI) - Baghdad, 30 giu. - Il mese di giugno che vaconcludendosi e' stato il peggiore per l'Iraq in termini disangue dal maggio 2007, con quasi duemila morti in massimaparte provocati dall'offensiva dal nord delle milizie jihadistesunnite dell'Isis, lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante,ora solo Stato Islamico dopo aver proclamato ieril'instaurazione del proprio califfato sui territori checontrolla, compresa la vicina Siria. Stando a fonti deiministeri della Sanita', dell'Interno e della Difesa iracheni,le persone uccise sono state nel complesso 1.922 di cui 1.393civili, 380 soldati e 149 poliziotti. I feriti ammontano invecea 1.610, tra i quali 1.745 civili, 644 militari e 221 agenti.(AGI).