Iran: Obama, occasione per cambio futuro, popolo alzi voce

(AGI) - Washington, 20 mar. - A 11 giorni dalla scadenza entrocui trovare un accordo sul programma nucleare iraniano BarackObama ha inviato un messaggio diretto al popolo e al governo diTeheran avvertendo entrambi che "quest'anno abbiamo la miglioreopportunita' degli ultimi decenni di perseguire un diversofuturo tra i nostri due Paesi" e "questo e' un momento(occasione) che potrebbe non ripresentarsi presto". Cosi' il presidente americano, a 48 ore dallo schiafforicevuto dal popolo israeliano che a sorpresa a riconfermato lasua fiducia in Benjamin Netanyahu, ostile a qualsiasi accordocon Teheran. Obama ha riconosciuto che

(AGI) - Washington, 20 mar. - A 11 giorni dalla scadenza entrocui trovare un accordo sul programma nucleare iraniano BarackObama ha inviato un messaggio diretto al popolo e al governo diTeheran avvertendo entrambi che "quest'anno abbiamo la miglioreopportunita' degli ultimi decenni di perseguire un diversofuturo tra i nostri due Paesi" e "questo e' un momento(occasione) che potrebbe non ripresentarsi presto". Cosi' il presidente americano, a 48 ore dallo schiafforicevuto dal popolo israeliano che a sorpresa a riconfermato lasua fiducia in Benjamin Netanyahu, ostile a qualsiasi accordocon Teheran. Obama ha riconosciuto che ci sono stati progressi neicolloqui con l'Iran ma, ha aggiunto, restano ampie divergenze.Per questo il presidente americano ha esortato il popoloiraniano a "far sentire la propria voce per il futuro chevogliamo". Le relazioni tra i due Paesi sono state interrotte nel 1979dalla crisi della presa d'ostaggi americani all'ambasciata Usadi Teheran. Obama ha cosi' deciso di rivolgersi direttamenteagli iraniani nuovamente nel giorno del capodanno 'persiano' ilNowruz, come fece la prima volta il 20 marzo 2009, anno del suoinsediamento, nel celebre discorso in cui per la prima voltaparlo' del "comune destino" che tiene legati insieme gli Usa ela Repubblica islamica. "Io credo - ha detto oggi - che le nostre nazioni abbiano(a portata di mano) l'opportunita' di risolvere pacificamentequesto problema (il programma nucleare di Teheran) e questa e'una chance che non possiamo perdere". (AGI) .