India: stupratore studentessa, colpa sua perche' oppose resistenza

(AGI) - Londra - Colpa sua perche' "oppose resistenza"mentre avrebbe dovuto solo "stare zitta e lasciarsi stuprare".
  La dichiarazione choc arriva  [...]

(AGI) - Londra, 3 mar. - Colpa sua perche' "oppose resistenza"mentre avrebbe dovuto solo "stare zitta e lasciarsi stuprare".La dichiarazione choc arriva da uno degli uomini condannati perla violenza di gruppo che sconvolse l'India nel 2012, quandouna studentessa 23enne mori' dopo essere stata abusata dacinque uomini su un autobus a New Delhi. "Una ragazza che abbia un po' di decenza non dovrebbeandare in giro alle nove di sera", ha affermato Mukes Singh,condannato a morte per il delitto, nel documentario "India'sDaughter" che verra' trasmesso l'8 marzo dalla Bbc. "Alle ragazze si addicono i lavori domestici, non ilgirovagare per discoteche e bar facendo cose sbagliate", hainsistito, aggiungendo che la gente "ha diritto di dare lorouna lezione". Secondo Singh, la sua esecuzione "aumentera' i pericoli perle ragazze indiane". "Ora - ha osservato - quando leviolentano, non le lasceranno come facemmo noi. Le uccideranno.Prima le avrebbero violentate e poi avrebbero detto: lasciala,tanto non parlera' con nessuno'. Ora le ammazzeranno e basta". La 23enne mori' per le ferite riportate 13 giorni dopoessere stata selvaggiamente stuprata dal 'branco' la sera del16 dicembre 2012. (AGI).