India: novizia di 17 anni stuprata da tre uomini in istituto suore di Bangalore

(AGI) - Roma  - Una pre-novizia di 17 anni e' stataviolentata a Bangalore da tre uomini nell'istituto delle Suoredella Santa Nativita'.    [...]

India: novizia di 17 anni stuprata da tre uomini in istituto suore di Bangalore

(AGI) - CdV, 18 lug. - Una pre-novizia di 17 anni e' statastuprata a Bangalore da tre uomini nell'istituto delle Suoredella Santa Nativita'. L'aggressione risale a mercoledi' e ladenuncia e' stata fatta ad AsiaNews dall'arcivescovo diBangalore, monsignor Bernard Moras secondo il quale "tale attodisumano e barbaro compiuto su questa ragazza, negli ambientidi un convento, e' da condannare nel modo piu' fermo possibile.La sua violenza colpisce ciascuno di noi". Trovata in stato diincoscienza, la giovane e' stata ricoverata in ospedale. Bangalore e' stata appena scossa dalla notizia dellostuprio di una bambina di sette anni nel bagno di una scuola daparte di un guardiano e di un insegnante di educazione fisica. L'aggressione e' avvenuta poco dopo l'ora di pranzo. Lavittima era sola nella sua stanza al piano terra dell'istitutoa Hennur, quando qualcuno ha suonato il campanello.

Lei e'andata ad aprire: tre uomini le hanno spruzzato in faccia unasostanza chimica, lei e' svenuta. L'hanno trascinata fuori,l'hanno stuprata e sono fuggiti via, lasciandola in stato diincoscienza. Tutto e' avvenuto nel giro di 10 minuti. Ieri lavittima ha sporto denuncia e la polizia ha registrato un casoin base alla sez. 376 del Codice penale indiano ("stupro", daun minimo di sette anni al carcere a vita). "Questo crimine -spiega ad AsiaNews monsignor Moras - e' doppiamente crudele:perche' colpisce una donna, e perche' questa ragazza aveva ildesiderio di consacrare la sua vita a Dio. Invece e' stataviolata nel modo piu' brutale possibile. La scorsa notte hopregato a lungo, per questa giovane, per la sua comunita'religiosa, per la sua famiglia, per il nostro Stato e perl'India". "Nelle nostre scuole - sottolinea il presule - insegniamovalori morali alle persone e il rispetto della dignita' delledonne. Questo atto e' una macchia vergognosa per la dignita'delle nostre donne, della societa' e della nazione. Chiediamogiustizia per tutte le vittime". (AGI)