India, 13 morti intossicati da un liquore fatto in casa

Due persone sono ancora in condizioni critiche. Tutte sono state ricoverate per forti dolori addominali e vomito

India, 13 morti intossicati da un liquore fatto in casa
 India ambulanza (Afp)

New Delhi - Almeno 13 persone sono morte, e altre 18 sono state ricoverate, dopo essere rimaste intossicate da un liquore fatto in casa nello Stato indiano del Bihar. Lo ha riferito Rahul Kumar, magistrato del distretto di Gopalganj, precisando che tra i feriti, "due sono in condizioni critiche, mentre gli altri sono stati dimessi", dopo essersi presentati con forti dolori di stomaco e vomito. Le indagini sono in corso per determinare l'esatta causa della morte ma sembra che tutti siano deceduti dopo aver bevuto del liquore prodotto clandestinamente.

Nel Bihar, tra gli Stati piu' poveri dell'India, ad aprile e' stata vietato il consumo di alcol di fronte all'aumento dell'abuso di sostenze alcoliche. Sono centinaia le persone in India che muoiono ogni anno dopo aver ingerito liquori tossici fatti in casa, ai quali spesso viene aggiunto il metanolo per aumentare il grado alcolico. Questa sostanza, altamente tossica e usata come anti-gelo o combustibile, puo' causare cecita' e danni al fegato, arrivando a uccidere se assunta in forti concentrazioni. Solo il mese scorso, nell'Uttar Pradesh, le vittime sono state 33, mentre a Mumbai l'anno scorso sono morte oltre 100 persone. (AGI)