Immigrati: Juncker, non cambieremo proposta ripartizione Ue

(AGI) - Bruxelles - Anche se "non c'e' stataun'accoglienza entusiasta" da parte degli Stati Ue allaproposta della Commissione sulla ripartizione dei  

(AGI) - Bruxelles, 4 giu. - Anche se "non c'e' stataun'accoglienza entusiasta" da parte degli Stati Ue allaproposta della Commissione sulla ripartizione dei migranti frai paesi, il presidente Jean-Claude Juncker rimane convinto chetale proposta "debba rimanere ambiziosa". Infatti, ha dettoparlando al Comitato delle Regioni, "non basta limitarsi aguardare il telegiornale della sera, piangere e il giorno dopodire 'l'Europa deve fare qualcosa'. La Commissione e'determinata e manterra' il suo intento di difendere questabuona causa". Il programma di redistribuzione dei migranti, pureambizioso, "non e' esauriente pensate a un paese piccolo comeil Libano, in passato definito la Svizzera del Medio Oriente,che accoglie 2 milioni di profughi, e la Giordania faaltrettanto. Noi siamo il continente piu' ricco, che spessorivendica la sua generosita' e il rispetto dei diritti umani:chi siamo noi per rifiutare o limitare l'accesso ai disperati?Dico no a un'Europa chiusa e senza cuore, la Commissioneinsistera' a difendere questa buona causa: la mia idea diEuropa e' questa". (AGI) .