Immigrati: divergenze fra Juncker e Tusk su proposta Commissione

(AGI) - Bruxelles, 26 giu. - Il presidente della Commissioneeuropea Jean-Claude Juncker ha difeso la propostadell'esecutivo sull'immigrazione durante il dibattito alConsiglio europeo ed e' stato protagonista di un diverbio conil presidente del Consiglio Donald Tusk sul testo delleconclusioni. Secondo quanto riferiscono fonti diplomatichementre prosegue nella notte il dibattito sul tema, inparticolare, le divergenze hanno riguardato la procedura diapprovazione delle conclusioni: esiste infatti una maggioranzaqualificata di paesi pronti a votare a favore della proposta, ei trattati prevedono questa possibilita', rivendicata daJuncker, mentre l'obiettivo dichiarato del presidente Tusk e'quello di

(AGI) - Bruxelles, 26 giu. - Il presidente della Commissioneeuropea Jean-Claude Juncker ha difeso la propostadell'esecutivo sull'immigrazione durante il dibattito alConsiglio europeo ed e' stato protagonista di un diverbio conil presidente del Consiglio Donald Tusk sul testo delleconclusioni. Secondo quanto riferiscono fonti diplomatichementre prosegue nella notte il dibattito sul tema, inparticolare, le divergenze hanno riguardato la procedura diapprovazione delle conclusioni: esiste infatti una maggioranzaqualificata di paesi pronti a votare a favore della proposta, ei trattati prevedono questa possibilita', rivendicata daJuncker, mentre l'obiettivo dichiarato del presidente Tusk e'quello di arrivare a una decisione "consensuale" perche' nonvenga imposto niente ai paesi riluttanti. Come ha riferito unafonte, il clima era molto teso nella sala del Consiglio equando i toni sull'argomento immigrazione si stavano scaldandoe diventando "troppo emotivi", e' stata decisa una pausa,durante la quale il premier inglese David Cameron ha illustratola tabella di marcia verso il referendum. E' stato anchechiesto il parere giuridico dei servizi legali del Consigliosullo specifico tema della maggioranza qualificata e delconsenso. Il dibattito e' poi proseguito sul tema della "basevolontaria" per la ripartizione dei 40 mila migrantidall'Italia e dalla Grecia. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it