Il missile che abbatté volo MH17 era di provenienza russa

Secondo la magistratura olandese era un Buk in dotazione sia a esercito russo che ucraino

L'Aja - Il missile che il 17 luglio 2014 abbatte il volo MH17 della Malaysia Airline uccidendo i 273 passeggeri ed i 15 membri di equipaggio era stato fornito dai russi. Lo ha stabilito l'inchiesta della procura olandese. Si trattava di un missile lanciato da un sistema Buk in dotazione sia alle forze armate russe che ucraine.

"Sulla base dell'inchiesta penale abbiamo concluso che il volo MH17 è stato abbattuto il 17 luglio 2015 da un sistema missilistico (antiaereo) Buk proveniente dal territorio della Federazione russa e dopo che (il missile) e' stato lanciato (la batteria) è stata riportata indietro in Russia" ha dichiarato il procuratore Wilbert Paulissen, uno dei responsabili dell'inchiesta.

Il missile, ha aggiunto la procura olandese, è stato sparIato da un'area all'epoca controllata dai ribelli filo-russi del Donbass. In generale sono 100 le persone sottoposte ad inchiesta perché potenzialmente collegate all'abbattimento del volo MH17. (AGI)