Grecia: accordo a un passo Junker "intesa entro settimana"

(AGI) - Bruxelles, 22 giu. - Prove di accordo a Bruxelles. Alvertice informale sulla Grecia dei capi di Stato e di governodei paesi della zona euro a Bruxelles, iniziato con circamezz'ora di ritardo rispetto all'orario previsto, hannopartecipato anche il presidente della Bce Mario Draghi, ilpresidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem e il direttoredel Fmi Christine Lagarde. "Sono convinto che troveremo unaccordo entro questa settimana". Lo dice il presidente dellaCommissione Ue, Jean Claude Juncker, durante la conferenzastampa conclusiva dell'Eurosummit sulla Grecia. Juncker hadetto che le proposte messe sul tavolo da Atene, costituiscono"un

(AGI) - Bruxelles, 22 giu. - Prove di accordo a Bruxelles. Alvertice informale sulla Grecia dei capi di Stato e di governodei paesi della zona euro a Bruxelles, iniziato con circamezz'ora di ritardo rispetto all'orario previsto, hannopartecipato anche il presidente della Bce Mario Draghi, ilpresidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem e il direttoredel Fmi Christine Lagarde. "Sono convinto che troveremo unaccordo entro questa settimana". Lo dice il presidente dellaCommissione Ue, Jean Claude Juncker, durante la conferenzastampa conclusiva dell'Eurosummit sulla Grecia. Juncker hadetto che le proposte messe sul tavolo da Atene, costituiscono"un grande passo avanti nella direzione giusta" e ha aggiuntoche all'Eurogruppo di mercoledi' prossimo "si raggiungeranno irisultati da sottoporre al Consiglio di giovedi: sono convintoche arriveremo a un accordo nel corso di questa settimana", haconcluso. "Non siamo su un campo da calcio in cui ci sono itempi supplementari", dice ancora il presidente dellaCommissione Ue, Jean Claude Juncker, riferendosi all'accordosulla Grecia. Secondo il numero uno della Ue, un'intesa sara'raggiunta "entro la settimana". "Si sta lavorando". Queste le uniche parole del presidente delConsiglio, Matteo Renzi, al termine dell'Eurosummit sullaGrecia. Renzi, prima di lasciare la sede del Consiglio, si e'fermato per pochissimi istanti con i cronisti, rimandando alledichiarazioni ufficiali della presidenza. Il presidentefrancese, Francois Hollande, ha detto che "stiamo avanzandoverso un'intesa" ma "rimane lavoro" da fare, mentre AngelaMerkel ha spiegato che "tutti i leader della Ue si sonoimpegnati fortemente per raggiungere un accordo sulla Grecia",ribadendo che Atene "deve restare nell'Eurozona" e "c'e' pocotempo" per un accordo. Sulla stessa linea anche Christine Lagarde. Il direttoregenerale del Fondo monetario internazionale al terminedell'Eurosummut straordinario sulla Grecia ha detto: "Abbiamotantissimo lavoro da fare nelle prossime 48 ore".Che si sarebbe trattato di un incotro interlocutorio lo avevagia' detto Angela Merkel appena giunta a Bruxelles per ilsummit: "Non ci sono le basi per una decisione al terminedell'Eurogruppo, quindi quello di oggi non potra' essere altroche un vertice di consultazione", ha spiegato. Il presidentedel Consiglio europeo, Donald Tusk, parlando con la stampaprima dell'inizio del vertice straordinario sulla Grecia avevadetto che la proposta greca per un accordo con i creditoriinternazionali presentata questa mattina dal governo di AlexisTsipras "e' la prima vera proposta greca". Tusk aveva comunqueinsistito perche' le parti "mettano sul tavolo tutte le carte"al summit di oggi, che comunque non sara' definitivo. Un invitoad Atene era arrivato anche dal segretario Usa al Tesoro, JackLew, che aveva sottolineato al primo ministro greco, AlexisTsipras, "l'urgenza" per Atene di "fare una mossa seria perraggiungere un compromesso pragmatico con i creditori". Secondofonti del dipartimento del Tesoro di Washington, "Lew ha dettoa Tsipras che la Grecia deve presentare il prima possibileproposte credibili e che il leader europei devono essere prontia fare la loro parte". Il segretario al Tesoro ha parlato altelefono domenica scorsa con il presidente dell'Eurogruppo,Jeroen Dijsselbloem, con il quale invece aveva sollevato ilproblema della "necessita' immediata che la Grecia accetti leriforme". Lew ha inoltre esortato Dijsselbloem a "continuare aprovare ad aiutare la Grecia a trovare una strada verso lacrescita e una sostenibilita' dei conti pubblici nel quadrodell'Eurozona". .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it