Giorno della rabbia insanguina Israele

(AGI) - Roma, 13 ott. - Nel "giorno della rabbia", una nuovaondata di attacchi palestinesi ha seminato il terrore aGerusalemme e in altre zone di Israele, con una prima azione inqualche modo coordinata che ha preso di mira un autobus nellaCitta' Santa. Il bilancio e' di almeno tre israeliani uccisi edecine feriti, mentre almeno due aggressori palestinesi sonostati colpiti a morte. Hamas ha "benedetto" gli attacchipalestinesi mentre il premier israeliano ,Benjamin Netanyahu,ha riunito il gabinetto di sicurezza. E 20mila arabi israelianisono scesi in strada a Sakhnin, nel nord, in solidarieta' con

(AGI) - Roma, 13 ott. - Nel "giorno della rabbia", una nuovaondata di attacchi palestinesi ha seminato il terrore aGerusalemme e in altre zone di Israele, con una prima azione inqualche modo coordinata che ha preso di mira un autobus nellaCitta' Santa. Il bilancio e' di almeno tre israeliani uccisi edecine feriti, mentre almeno due aggressori palestinesi sonostati colpiti a morte. Hamas ha "benedetto" gli attacchipalestinesi mentre il premier israeliano ,Benjamin Netanyahu,ha riunito il gabinetto di sicurezza. E 20mila arabi israelianisono scesi in strada a Sakhnin, nel nord, in solidarieta' conil popolo palestinese. La polizia ha preannunciato un piano di contenimento delleviolenze e il sindaco di Gerusalemme, Nir Barkat, ha chiesto aimilitari di imporre il blocco dei quartieri arabi e deivillaggi circostanti. Intanto, nella Striscia di Gaza,l'esercito ha chiuso il valico di frontiera di Erez conIsraele, teatro anche questa mattina di scontri. L'ondata di aggressioni e' cominciata di prima mattina conun attacco alle porte di Tel Aviv, nel quartier di Raanana, poialtri due a Gerusalemme e infine un quarto sempre a Raanana. AGerusalemme due terroristi, uno armato di coltello e l'altro dipistola, sono saliti a bordo e hanno attaccato i passeggeri diun autobus nel quartiere di Armon Hanatzi. I due hanno anchetentato di pendere il controllo dell'autobus, prima che lapolizia riuscisse a bloccarli, uccidendone uno e ferendol'altro. Un passeggero israeliano di 60 anni e' morto e altrequattro persone sono state portate in ospedale, una feritagravemente. In totale sono state ferite, ma la gran parte inmaniera lieve, 16 persone. Poco dopo a Gerusalemme, un uomo halanciato la sua auto contro una fermata d'autobus, poi e' scesodalla vettura e ha aggredito i passanti che poco dopo sonoriusciti a bloccarlo. Un israeliano, pero', e' morto e altriquattro sono rimasti feriti, sia pure in modo lieve. La mattinata si era aperta con un altro drammatico episodioalla periferia di Tel Aviv, nella citta' di Raanana. Primaun'aggressione con il coltello: un uomo era stato lievementeferito e il terrorista era stato reso inerme dai passanti.Un'ora e mezza dopo, 4 persone ferite, una delle quali in modomolto grave. C'e' stato anche un altro accoltellamento a norddi Haifa, ma quello potrebbe essere un tentativo dirappresaglia che ha sbagliato bersaglio. E' successo nei pressidell'Ikea di Kiriat Ata: l'aggressore ha attaccato unconnazionale scambiandolo per uno dei tanti operai di originepalestinese che lavorano nella struttura. Ora il governo valuta se isolare i quartieri arabi daiquali i palestinesi, dall'annessione del 1967, vanno e vengonosenza chiedere permesso. Sarebbe pero' un riconoscimento delladivisione della citta' che Israele ha sempre respinto. (AGI).