Giappone: sfida tra neonati su ring sumo a colpi di.... strepiti

(AGI) - Tokyo, 30 mag.- Decine di bambini, poco piu' cheneonati, si sono 'sfidati' loro malgrado su un ring di sumo, inGiappone, in un evento annuale che si richiama a un'anticatradizione locale che si ritiene portasse buona salute aineonati. L'evento -che si chiama 'il sumo piangente'- si e' tenutopresso il tempio di Sensoji, a Tokyo, nello storico quartieredi Akasuka; ma in realta' eventi simili si tengono annualmentein vari santuari e templi in tutto il Paese. I piccoli sonostati messi a coppia sul ring, issati dai giganteschi lottatoridi sumo, e si sono

(AGI) - Tokyo, 30 mag.- Decine di bambini, poco piu' cheneonati, si sono 'sfidati' loro malgrado su un ring di sumo, inGiappone, in un evento annuale che si richiama a un'anticatradizione locale che si ritiene portasse buona salute aineonati. L'evento -che si chiama 'il sumo piangente'- si e' tenutopresso il tempio di Sensoji, a Tokyo, nello storico quartieredi Akasuka; ma in realta' eventi simili si tengono annualmentein vari santuari e templi in tutto il Paese. I piccoli sonostati messi a coppia sul ring, issati dai giganteschi lottatoridi sumo, e si sono sfidati... al pianto. La palma del vincitoree' andata a chi ha pianto per primo e piu' forte. Beati aguardarli, tra il pubblico, c'erano i genitori, incuranti deglistrepiti, delle urla e delo sguardo spaventato dei piccoli. Lacerimonia risale a circa 400 anni fa e le regole variano daregione a regione: non sempre chi piange per primo e' ilvincitore, a volte e' quello che perde. A Tokyo, molti sonoscoppiati a piangere quando hanno visto i giudici con il voltocoperto da maschere, ma i piu' non hanno retto solo al fatto diessere sospinti sul ring. (AGI) .