Gb: leader laburista coerente ma sgarbato, snobba Elisabetta II

(AGI) - Londra, 8 ott. - Dopo essere stato beccato al suodebutto pubblico, alla celebrazione dei 75 anni della Battagliad'Inghilterra (uno degli eventi piu' gloriosi della storiabritannica) a non cantare - unico tra le centinaia di presenti- il magnifico inno britannico "God save the Queen", il leaderlaburista Jeremy Corbin, da fervente repubblicano sta perdimostrare la sua coerenza cosi' come la sua ostentatascortesia. Primo leader laburista in tutta la storia britannica,Corbyn non andra' a Buckingham ad omagiare Elibaetta II,baciandole (in realta' solo simulando il gesto senza arrivare atoccare con le labbra)

(AGI) - Londra, 8 ott. - Dopo essere stato beccato al suodebutto pubblico, alla celebrazione dei 75 anni della Battagliad'Inghilterra (uno degli eventi piu' gloriosi della storiabritannica) a non cantare - unico tra le centinaia di presenti- il magnifico inno britannico "God save the Queen", il leaderlaburista Jeremy Corbin, da fervente repubblicano sta perdimostrare la sua coerenza cosi' come la sua ostentatascortesia. Primo leader laburista in tutta la storia britannica,Corbyn non andra' a Buckingham ad omagiare Elibaetta II,baciandole (in realta' solo simulando il gesto senza arrivare atoccare con le labbra) la mano guantata e inchinandosi comeprevede il protocollo quale nuovo membro del 'Privy Council',una sorta di formale consiglio della Corona. Consiglio cui ha diritto di far parte in quanto "leaderdell'opposizione". Nel Regno Unito e' una figura istituzionalecon diritti ma, con Corbyn, sembra senza doveri. Secondo il conservatore Daily Telegraph per evitare aCorbyn questo imbarazzo, Elisabetta II, dimostrando l'abitualegrande senso dello Stato anche di fronte a questo sgarboistituzionale, ha suggerito a Buckingham Palace di ricorrere aduna procedura in cui la sovrana ed tutto il 'Privy Coincil'accolgono il nuovo membro....'in contumacia'. Ma anche in questo caso Corbyn dovra' comunque confermare emanifestare in qualche modo di giurare fedelta' a Sua Maesta -cosa non scontata - anche se si risparmiera' di inchinarsidavanti a Lei. Lo staff di Corbyn ha fatto sapere che decidera' neiprossimi giorni. Buckingham Palace si e' trincerata dietrol'abituale riserbo, considerando di essere venuta il piu'incontro possibile al signor Corbyn. Del Privy Council hannofatto parte leader laburisti come Neil Kinnock (1983-1992 eattuale barone Kinnock), Michale Foot (1980-1983), uno dei piu'labour piu' 'rossi', Ed Miliband, Gordon Brown e Tony Blair.Gli ultimi due prima di diventare primi ministri ma appuntosolo in quanto leader dell'opposizione. (AGI) .