Gas: ok Russia a proposta Ue, Mosca verso accordo con Ucraina

(AGI) - Berlino, 26 set. - Il conflitto sulle forniture di gastra l'Ucraina e la Russia, che aveva interrotto le fornituredirette verso Kiev a causa degli arretrati non pagati, sembraprossimo a giungere a una soluzione. Dopo l'incontrotrilaterale di oggi a Berlino, il ministro dell'Energia russo,Alexander Novak, ha infatti aperto alla proposta di mediazioneavanzata dal commissario Ue all'Energia, Guenther Oettinger. Ilpiano prevede che Gazprom, il colosso energetico russo,fornisca all'Ucraina almeno 5 miliardi di metri cubi di gas neiprossimi sei mesi a un prezzo di 385 dollari per mille metricubi. Prima di

(AGI) - Berlino, 26 set. - Il conflitto sulle forniture di gastra l'Ucraina e la Russia, che aveva interrotto le fornituredirette verso Kiev a causa degli arretrati non pagati, sembraprossimo a giungere a una soluzione. Dopo l'incontrotrilaterale di oggi a Berlino, il ministro dell'Energia russo,Alexander Novak, ha infatti aperto alla proposta di mediazioneavanzata dal commissario Ue all'Energia, Guenther Oettinger. Ilpiano prevede che Gazprom, il colosso energetico russo,fornisca all'Ucraina almeno 5 miliardi di metri cubi di gas neiprossimi sei mesi a un prezzo di 385 dollari per mille metricubi. Prima di riaprire i rubinetti, il Cremlino chiede pero'che Kiev saldi almeno 2 miliardi di dollari di pagamentiarretrati entro ottobre e altri 1,1 miliardi di dollari entrola fine dell'anno. "Abbiamo fatto molti progressi, l'accordoprovvisorio d'inverno potrebbe essere la base per unasoluzione", ha commentato Novak, secondo il quale la propostadi Oettinger e' "accettabile" e "soddisfa molte delle nostreaspettative". Oettinger ha sostenuto la richiesta russa di unparziale saldo degli arretrati come condizione per riprenderele forniture e ha chiesto al Fondo Monetario Internazionale digarantire all'Ucraina i fondi necessari. "Spero che all'iniziodella settimana prossima ci sia chiarezza sui punti chiavedell'accordo provvisorio", ha commentato il commissario Ue,"c'e' un'alta possibilita' che tutte le parti trovino unaccordo su questo piano". Oettinger ha condiviso anche il nodella Russia al 'reverse flow', ovvero la possibilita' che ipaesi Ue rigirino all'Ucraina parte del gas ricevuto dallaRussia: "senza l'ok di Gazprom, non sarebbe possibile". Ilministro dell'Energia ucraino, Yuri Prodan, al termine delvertice ha affermato che non e' stato ancora trovato un accordosul prezzo e che ci sono ancora divergenze con la Russia sulpagamento degli arretrati. "L'Ucraina e' pronta a giungere uncompromesso", ha aggiunto Prodan, che spera di chiuderel'accordo entro martedi' prossimo. (AGI) .