Gaffe Papa Francesco, "evitare messicanizzazione"; Santa Sede "non e ' offesa"

(AGI) - CdV - La Segreteria di Stato ha consegnato unanota all'ambasciatore del Messico presso la Santa Sede in cuichiarisce che  [...]

(AGI) - CdV, 25 feb. - La Segreteria di Stato ha consegnato unanota all'ambasciatore del Messico presso la Santa Sede in cuichiarisce che con l'espressione "evitare la messicanizzazione",Papa Francesco "non intendeva assolutamente ferire i sentimentidel popolo messicano, che ama molto, ne' misconoscere l'impegnodel Governo messicano nel combattere il narcotraffico". Lo haprecisato il Sismografo, sito informato in tempo realesull'attivita' della Santa Sede. Il governo messicano avevamanifestato disappunto per l'espressione "evitar lamexicanizacion" utilizzata dal Papa in una e-mail di caratterestrettamente privato ed informale, in risposta ad un amicoargentino molto impegnato nella lotta alla droga. La Nota mettein luce che evidentemente il Papa non intendeva altro cherilevare la gravita' del fenomeno del narcotraffico, cheaffligge il Messico e altri Paesi dell'America Latina, la lottacontro il quale rappresenta del resto "una priorita' delGoverno che e' impegnato nel tentativo di "contrastare laviolenza e ridare pace e serenita' alle famiglie messicane,incidendo sulle cause che sono all'origine di questa piaga". Mentre, ricorda la nota, "in varie occasioni, anche negliincontri con i vescovi, il Santo Padre ha richiamatol'attenzione sulla necessita' di adottare a tutti i livellipolitiche di cooperazione e di concertazione". .