Uno sciopero paralizza la Francia

A Parigi si protesta contro la riforma delle pensioni. Fermo il 90% dei treni Tgv. Chiusa anche la Tour Eiffel

Francia sciopero treni pensioni macron

Lo sciopero generale contro la riforma delle pensioni ha paralizzato la Francia: è fermo il 90% dei treni alta velocità (Tgv) e oltre l'80% dei treni regionali, secondo i primi dati del gestore Sncf. È stata chiusa anche la Tour Eiffel.

Nel Paese sono previste 245 manifestazioni, indette dai sindacati. Sono settimane che il governo si sta preparando al fatidico 5 dicembre, che promette, secondo i primi riscontri, di paralizzare totalmente il Paese. Per contrastare migliaia di black bloc attesi a Parigi e nelle principali città francesi, il ministro dell'Interno, Christophe Castaner, ha annunciato il dispiegamento di un ingente dispositivo di sicurezza.

Nella capitale il governo si aspetta anche di vedere scendere in piazza "gruppi di gilet gialli radicali" che si uniranno ai cortei di lavoratori e pensionati. Anche la Prefettura di Parigi è in allerta e ha predisposto la chiusura di tutte le attività commerciali situate lungo il percorso della manifestazione principale nella capitale, avvertendo che "il contesto sociale molto teso potrebbe generare violenze, distruzioni e saccheggi".

Lo stesso dispositivo era stato attuato per la manifestazione dello scorso 1 maggio. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it