Francia oggi vota per amministrative, favorita destra di Le Pen

(AGI) - Parigi, 22 mar. - Oggi la Francia torna a votare per ilrinnovo dei consigli dei 101 'dipartimenti' (96 nell'Esagono e5 nei 'territori d'oltremare) divisione amministrative similialle nostre province, che hanno come competenze principale lagestione territoriale di scuole, viabilita' e assistenzasociale. Il secondo turno si terra' domenica 29. Non si votasolo a Parigi e Lione. I sondaggi prevedono - oltre ad una bassa affluenza -un'ulteriore batosta per i socialisti (che nel 2011conquistarono 61 dipartimenti) del presidente FrancoisHollande, tornato nel suo grigiore abituale dopo la scossapositiva - solo per la

(AGI) - Parigi, 22 mar. - Oggi la Francia torna a votare per ilrinnovo dei consigli dei 101 'dipartimenti' (96 nell'Esagono e5 nei 'territori d'oltremare) divisione amministrative similialle nostre province, che hanno come competenze principale lagestione territoriale di scuole, viabilita' e assistenzasociale. Il secondo turno si terra' domenica 29. Non si votasolo a Parigi e Lione. I sondaggi prevedono - oltre ad una bassa affluenza -un'ulteriore batosta per i socialisti (che nel 2011conquistarono 61 dipartimenti) del presidente FrancoisHollande, tornato nel suo grigiore abituale dopo la scossapositiva - solo per la sua popolarita' - seguita alla gestionesolennemente presidenziale delle stragi di Parigi dei primi digennaio. Hollande, prudentemente, ma non ha fatto mistero diconsiderare le regionali di fine anno la vera prova decisiva,ultimo voto in programma prima delle presidenziali del 2017. E'attesa un ulteriore conferma della progressiva edapparentemente inarrestabile scalata al potere dell'estremadestra del Front National di Marine Le Pen, dato al 30%, e chelo scorso anno fu il primo partito alle Europee e alle comunaliconquisto 11 citta'. Il Fn dovrebbe conquistare fino ad unmassimo di 4 dipartimenti. Visto il sistema a doppio turno, tipico delle elezionifrancesi (fanno eccezione solo le europee dove vige ilproporzionale puro) il risultato migliore e' atteso per igollisti dell'Ump (nel 2011 ottennero 40 dipartimenti) dell'expresidente Nicolas Sarkozy, tornato alla testa del Partito dopola sconfitta alle presidenziali del 2012, ad opera di Hollande. (AGI)