Filippine: in arrivo il tifone Hagupit, milioni in fuga

(AGI) - Manila, 5 dic. - Milioni di abitanti nelle Filippinehanno cominciato a lasciare le case e a cercare rifugio inchiese, scuole e altri posti improvvisati, per l'avvicinarsidel tifone Hagupit. Le autorita' hanno reso noto che oltre500mila famiglie, circa due milioni e mezzo di persone, vengonoevacuate nella sola regione di Bicol, nella parte orientale delPaese, prima dell'arrivo di Hagupit. L'uragano, il piu' forte che attraversera' l'arcipelagoasiatico quest'anno, interessera' piu' della meta' delterritorio filippino, tra cui anche comunita' spazzate dalsuper-tifone dell'anno scorso, Haiyan, la tempesta piu' forteregistrata su terra con venti

(AGI) - Manila, 5 dic. - Milioni di abitanti nelle Filippinehanno cominciato a lasciare le case e a cercare rifugio inchiese, scuole e altri posti improvvisati, per l'avvicinarsidel tifone Hagupit. Le autorita' hanno reso noto che oltre500mila famiglie, circa due milioni e mezzo di persone, vengonoevacuate nella sola regione di Bicol, nella parte orientale delPaese, prima dell'arrivo di Hagupit. L'uragano, il piu' forte che attraversera' l'arcipelagoasiatico quest'anno, interessera' piu' della meta' delterritorio filippino, tra cui anche comunita' spazzate dalsuper-tifone dell'anno scorso, Haiyan, la tempesta piu' forteregistrata su terra con venti a 315km orar che causo' oltre7.300 morti. Hagupit nelle ultime ore si e' lievementeindebolito: ora non rientra piu' nella categoria 5 deisuper-tifoni, ma rimarra' probabilmente distruttivo quandotocchera' terra. I porti sono stati chiusi, le linee aerefilippine e la Cebu Pacific hanno cancellato alcuni dei voliverso la zona centrale e meridionale del Paese. Si prevede che la tempesta tropicale, che ha un diametro di600 chilometri (lievemente ristretta nelle ultime ore) e simuove a 13 chilometri l'ora, raggiungera' tra sabato notte edomenica la provincia di Samar Orientale, per poi spostarsiverso l'entroterra seguendo la stessa rotta di Haiyan. Gliabitanti dei villaggi costieri stanno fuggendo versol'entroterra e la popolazione fa scorta di cibo, acqua ecarburante. Si prevede che le isole di Leyte e Samar saranno lepiu' colpite. (AGI).