Ferita al Bataclan, si sveglia da coma e parla

La 31enne Laura Croix fu colpita sei volte dal commando della strage

Ferita al Bataclan, si sveglia da coma e parla

Roma - Colpita sei volte dal commando che fece strage al Bataclan, la 31enne Laura Croix si e' risvegliata dopo due settimane di coma e ha iniziato a parlare. La giovane francese si trovava tra la folla di spettatori nella sala concerti parigina quando gli spari la raggiunsero tre volte al petto, sfiorandole il cuore, e altrettante all'addome.

Sottoposta a 10 operazioni chirurgiche, fra cui una tracheotomia, la 31enne - che prima della tragedia faceva la cantante - si e' risvegliata dal coma il 10 dicembre. Dapprima ha iniziato a comunicare con semplici movimenti degli occhi; piu' recentemente, e' riuscita ad articolare vere e proprie frasi. "La prima cosa che ha voluto sapere e' cosa fosse successo", ha raccontato al Sunday Times il fratello Sebastien. "Ha terribili incubi. Sa che tantissime persone sono state uccise. Sta facendo tante domande". Il 13 novembre un commando di kamikaze irruppe nella celebre sala concerti parigina dove si stavano esibidendo gli Eagles of Death Metal. I morti furono 89. (AGI)