Fbi: allarme terrorismo in Europa Notte di raid contro l'Isis in Siria

(AGI) - Washington, 24 set. - Le agenzia di sicurezza degli Usasono state poste in stato di allerta a causa del rischio diattacchi  [...]

Fbi: allarme terrorismo in Europa Notte di raid contro l'Isis in Siria

(AGI) - Washington, 24 set. - Le agenzia di sicurezza degli Usasono state poste in stato di allerta a causa del rischio diattacchi da parte di "lupi solitari" dopo l'inizio deibombardamenti contro l'Isis sulla Siria. Lo hanno riferito imedia locali, facendo riferimento ad una circolare diffusadall'Fbi. "Crediamo che attacchi possano causare attentati sulsuolo nazionale", avverte il testo inviato martedi' a tutti icorpi di sicurezza del Paese.

Secondo il Pentagono, il gruppoKhorasan, cellula di veterani di Al Qaeda poco conosciuta, eobiettivo, insieme all'Isis, dei bombardamenti americani sullaSiria, preparava un attacco "imminente" contro gli interessioccidentali ed era "vicino alla fase esecutiva" di un attentatonegli Usa o in Europa. L'Fbi e il Dipartimento di sicurezzanazionale avevano inviato una simile circolare gia' un mese fa,dopo l'inizio dei raid aerei contro l'Isis sul nord dell'Iraq.

Aerei da guerra americani hanno bombardato nella nottepostazioni dell'Isis in Siria, in prossimita' del confine conla Turchia. I raid hanno preso di mira una zona a ovest diKobani, conosciuta anche come Ayn al-Arab, una delle principalienclave curde nel Paese, dove e' in corso una offensiva deglijihadisti, che stanno cercando di riconquistare la citta'. Loha comunicato l'Osservatorio siriano per i diritti umani,sottolineando che i jet da guerra provenivano dalla Turchia. Il ministro degli Esteri del governo autonomo di Kobani hariferito che durante gli scontri tra curdi e militantidell'Isis a Kobani sono stati catturati tre europei di originiarabe, due francesi e un belga. (AGI)