Paura per dirottamento su Cipro, "voleva rivedere ex moglie"

L'uomo, un egiziano, si è arreso. A bordo dell'Airbus dell'Egypt Air c'erano 55 passeggeri, tra cui un italiano. Il ministero degli Esteri del Cairo, "gesto di un idiota" - INFOGRAFICA

Paura per dirottamento su Cipro, "voleva rivedere ex moglie"
 aereo egitto dirottato a Cipro ostaggi liberati - afp

Roma - L'Europa ancora scossa dagli attentati di Bruxelles ha vissuto una mattinata di apprensione per il gesto un "idiota". Cosi' un funzionario del ministero degli Esteri egiziano ha definito l'uomo che alle 8.20 ha costretto il pilota del volo MS-1821 della compagnia Egyptair sulla rotta Alessandria d'Egitto-Il Cairo ad atterrare a Larnaca minacciando di farsi esplodere e che alle 14 circa si è arreso.

A bordo non sono stati trovati gli esplosivi che l'uomo minacciava di avere. Tuttavia non e' stata fatta ancora assoluta chiarezza sulle motivazioni del gesto.
Il volo aveva toccato terra alle 8.50. A bordo vi erano 55 passeggeri, tra cui un italiano, e 7 membri dell'equipaggio. Già poche ore dopo l'atterraggio dell'aereo il dirottatore aveva rilasciato diversi passeggeri. A bordo erano rimasti soltanto l'equipaggio e quattro stranieri e ciò, insieme alla minaccia dell'uomo di farsi esplodere utilizzando una cintura esplosiva, aveva fatto temere che si trattasse di un kamikaze.

La polizia ha poi precisato che la presunta cintura esplosiva era stata 'assemblata' con involucri di telefoni cellulari. L'uomo si chiama Seif el Din Mustafa, egiziano. Per il governo cipriota è disturbato mentalmente. "Non parliamo di terrorismo, ma di un'azione individuale di una persona mentalmente instabile", ha affermato il ministro degli Esteri cipriota Ioannis Kassulidis. L'uomo ha prima chiesto asilo politico, e poi il rilascio di alcune detenute egiziane ma in realtà il suo obiettivo era di parlare con la ex moglie, che vive nell'isola. Per poterla incontrare ha lanciato una lettera dall'aereo, che ha indotto la polizia a contattare la donna e farla arrivare in aeroporto.

"C'e' sempre una donna di mezzo...non e' terrorismo", ha affermato il presidente cipriota, Nicos Anastasiades. La polizia ha confermato la richiesta di liberare detenute politiche egiziane avanzate dall'uomo. Mustafa è ancora sotto interrogatorio e per questo motivo non è ancora stata fornita una versione ufficiale sulle sue richieste. 

La vicenda, che aveva visto Israele elevare il livello di allerta, si è conclusa circa sei ore dopo l'inizio del dirottamento con il rilascio di tutti gli ostaggi e dell'equipaggio. Alcune immagini, girate sui social network, mostrano un ostaggio del volo fuggire dalla finestra della cabina di pilotaggio e altri invece dalle scaletta anteriore. L'uomo è stato arrestato. (AGI)