Eni: Descalzi, partner in Egitto? Priorita' ora e' partire

(AGI) - Roma - "La priorita' per noi e' quella diriuscire a finalizzare il progetto, farlo approvare e partireperche' c'e' la necessita' per l'Egitto di avere questo gas ilprima possibile". Lo ha affermato l'ad di Eni, ClaudioDescalzi, interpellato, a margine di un'audizione al Senato,sull'eventualita' di un partner per il giacimento di Zohr inEgitto. "Le altre cose le vedremo, non sono cosi' impellenti enecessarie", ha sottolineato. "Non e' mai arrivato nessunmonito. Tutte le attivita' con l'Iran sono quelle relative aivecchi progetti per recuperare i nostri crediti che son semprestate

(AGI) - Roma, 14 ott. - "La priorita' per noi e' quella diriuscire a finalizzare il progetto, farlo approvare e partireperche' c'e' la necessita' per l'Egitto di avere questo gas ilprima possibile". Lo ha affermato l'ad di Eni, ClaudioDescalzi, interpellato, a margine di un'audizione al Senato,sull'eventualita' di un partner per il giacimento di Zohr inEgitto. "Le altre cose le vedremo, non sono cosi' impellenti enecessarie", ha sottolineato.

"Non e' mai arrivato nessunmonito. Tutte le attivita' con l'Iran sono quelle relative aivecchi progetti per recuperare i nostri crediti che son semprestate condivise e hanno avuto l'approvazione delle autorita'italiane, europee e statunitensi. Non ci e' mai arrivato nessuntipo di warning". E' quanto ha dichiarato l'amministratoredelegato di Eni, Claudio Descalzi,  interpellato sulle indiscrezioni di stampa secondo cuila diplomazia Usa avrebbe messo in guardia alcuni governi emajor contro un troppo veloce ritorno a Teheran. (AGI)