Elicottero russo abbattuto vicino Aleppo

Cinque morti nel velivolo da trasporto di ritorno da missione umanitaria. Il Cremlino: "Eroi"

Elicottero russo abbattuto vicino Aleppo

Mosca - Un elicottero militare da trasporto russo MI-8 è stato abbattuto nella provincia nord-occidentale siriana di Idlib. Lo conferma il ministero della Difesa, aggiungendo che il velivolo, a bordo del quale c'erano cinque persone, "3 membri dell'equipaggio e 2 ufficiali" del 'Centro di riconciliazione', sono morti tutti. "Un elicottero militare da trasporto e' stato abbattuto da fuoco da terra, mentre rientrava nella base militare di Hmeim dopo aver comsegnato aiuti umanitari ad Aleppo", ha annunciato Mosca. Secondo il ministero della Difesa, l'elicottero è stato colpito con fuoco da terra mentre rientrava nella base militare di Hmeimim dopo aver comsegnato aiuti umanitari ad Aleppo.

I cinque soldati russi a bordo dell'elicottero abbattuto in Siria sono "morti da eroi". E' il commento del Cremlino, che sottolinea che i cinque "hanno cercato di controllare il velivolo per evitare che lo schianto causasse altre vittime a terra". Giovedì Mosca aveva annunciato l'inizio di una "operazione umanitaria ad ampio raggio" con le forze governative siriane che assediano i quartieri di Aleppo. (AGI)