Egitto: scontri nel nord del Sinai, uccisi 13 jihadisti

(AGI) - Il Cairo - Almeno 13 jihadisti sono rimastiuccisi la scorsa notte nel corso di un conflitto a fuoco con leforze di sicurezza egiziane nel nord del Sinai. Lo riferisce ilportavoce dell'esercito, generale Mohamed Samir, in unadichiarazione pubblicata sulla sua pagina Facebook. Altri 68miliziani sono stati arrestati durante un'operazione dirastrellamento compiuta dai militari del Cairo tra le citta' diIsmailia e Dakahlia, nel Delta del Nilo. Intanto, nella citta'di Rafah, altre 30 abitazioni sono state rase al suolo.L'Egitto ha deciso infatti di istituire una zona cuscinetto,lunga 14 chilometri

(AGI) - Il Cairo, 16 nov. - Almeno 13 jihadisti sono rimastiuccisi la scorsa notte nel corso di un conflitto a fuoco con leforze di sicurezza egiziane nel nord del Sinai. Lo riferisce ilportavoce dell'esercito, generale Mohamed Samir, in unadichiarazione pubblicata sulla sua pagina Facebook. Altri 68miliziani sono stati arrestati durante un'operazione dirastrellamento compiuta dai militari del Cairo tra le citta' diIsmailia e Dakahlia, nel Delta del Nilo. Intanto, nella citta'di Rafah, altre 30 abitazioni sono state rase al suolo.L'Egitto ha deciso infatti di istituire una zona cuscinetto,lunga 14 chilometri e profonda 500 metri, lungo il confine conla Striscia di Gaza per facilitare le operazioni antiterrorismodell'esercito, dopo i sanguinosi attentati del 24 ottobrecontro militari nel nord del Sinai. Secondo le autorita'egiziane, attraverso i tunnel che attraversano il valicopassano terroristi, armi e rifornimenti. (AGI).