Egitto: guerra jihadisti-esercito nel Sinai, oltre 100 morti

(AGI) - Ismailia (Egitto) - E' di oltre 100 morti ilbilancio degli scontri tra jihadisti ed esercito egiziano nelnord del Sinai,  

(AGI) - Ismailia (Egitto), 1 lug. - E' di oltre 100 morti ilbilancio degli scontri tra jihadisti ed esercito egiziano nelnord del Sinai, dove i terroristi hanno attaccatosimultaneamente diverse postazioni dell'esercito. Al termine diun giorno di combattimenti, le forze armate egiziane hannoannunciato di aver ucciso oltre 100 terroristi e che negliscontri sono morti 17 militari, tra cui 4 ufficiali. L'esercito, per fermare i jihadisti affiliati all'Isis, habombardato con jet F-16 ed elicotteri Apache e ha annunciatoche le operazioni proseguiranno finche' non saranno eliminatitutti i terroristi. A rivendicare la raffica di attacchi e'stato un gruppo affiliato allo Stato islamico - chesi autoproclama 'Provincia del Sinai' - che ha annunciato diaver preso di mira 15 postazioni dell'esercito e delle forze disicurezza e di aver eseguito tre attentati kamikaze. Labattaglia si e' concentrata tra le localita' di Sheikh Zuweid,citta' beduina vicino al confine con la Striscia di Gaza, eRafah. Gli attacchi coordinati sono scattati all'indomani di unattentato a una stazione di polizia a Citta' del 6 ottobre, 20chilometri a sud-ovest del Cairo, dove la polizia hacompiuto un blitz uccidendo nove persone armate, fra cui unnoto membro della Fratellanza Musulmana. E arrivano solo duegiorni dopo l'assassinio nella capitale egiziana delprocuratore generale Hisham Barakat, magistrato di punta nellarepressione dell'estremismo islamista avviata dal presidenteAbdel Fattah Al Sisi. .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it