Il governo tedesco ha sconsigliato agli ebrei di girare con la kippah

Secondo l'incaricato di Berlino per la lotta all'antisemitismo "la situazione è peggiorata"

ebrei antisemitismo germania kippah

"Non posso raccomandare agli ebrei tedeschi di indossare la kippah in qualsiasi momento": lo ha affermato, in un'intervista ai giornali del gruppo Funke, l'incaricato del governo federale per la lotta all'antisemitismo, Felix Klein. 

"Purtroppo la mia opinione in merito è cambiata rispetto al passato", ha aggiunto Klein, secondo il quale la situazione è peggiorata a causa di un evidente "aumento dell'abbrutimento della società e della caduta delle inibizioni sociali". Un decadimento a cui secondo Klein hanno "fortemente contribuito anche Internet e i social media", nonché "i continui attacchi alla nostra cultura della memoria". 

Il diplomatico incaricato dal governo di Angela Merkel di elaborare le strategie per la lotta all'antisemitismo ha ricordato alcuni dati forniti la settimana scorsa dal ministero dell'Interno tedesco, che segnalano un aumento fino al 20% dei reati e degli attacchi di matrice antisemita in Germania nel 2018. Di questi, circa il 90% sono da attribuire a soggetti appartenenti agli ambienti di estrema destra.

È un quadro preoccupante, per affrontare il quale Klein propone tra l'altro una maggiore istruzione degli agenti di polizia e di altri funzionari pubblici, spesso non sufficientemente formati per poter capire e gestire un evento di natura antisemita: "Vi è molta incertezza tra i poliziotti per quello che riguarda l'antisemitismo. Molti non sanno cos'è permesso e cosa no".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.