Ebola: test su secondo operatore in Scozia, "basse probabilita'"

(AGI) - Londra, 30 dic. - Un secondo operatore sanitario sara'sottoposto ai test per il virus ebola in Scozia, dopo esseretornato dall'Africa occidentale. Ieri a Glasgow era statodiagnosticato il virus su un'altra persona, rientrata dallaSierra Leone, uno dei tre Paesi africani colpiti dall'epidemia. Il primo ministro della Scozia, Nicola Sturgeon, haspiegato alla radio della Bbc che ci sono "basse probabilita'"che il secondo operatore sanitario sia affetto da ebola. "Anchese e' rientrato dall'Africa Occidentale, il paziente non haavuto, a quanto sappiamo, contatti diretti con persone malatedi ebola", ha riferito Sturgeon, "nel corso

(AGI) - Londra, 30 dic. - Un secondo operatore sanitario sara'sottoposto ai test per il virus ebola in Scozia, dopo esseretornato dall'Africa occidentale. Ieri a Glasgow era statodiagnosticato il virus su un'altra persona, rientrata dallaSierra Leone, uno dei tre Paesi africani colpiti dall'epidemia. Il primo ministro della Scozia, Nicola Sturgeon, haspiegato alla radio della Bbc che ci sono "basse probabilita'"che il secondo operatore sanitario sia affetto da ebola. "Anchese e' rientrato dall'Africa Occidentale, il paziente non haavuto, a quanto sappiamo, contatti diretti con persone malatedi ebola", ha riferito Sturgeon, "nel corso della giornatasara' trasferito per effettuare gli esami". La paziente affetta da ebola e' stata trasferita al RoyalFree Hospital di Londra, il centro d'eccellenza contro lamalattia. Si tratta del primo caso diagnosticato in GranBretagna e del secondo caso che ha coinvolto un cittadino delRegno Unito, il primo era stato l'infermiere William Pooley,poi guarito. Il governo scozzese ha contattato i circa 80passeggeri che domenica notte erano sul suo stesso aereo dellaBritish Airways da London Heathrow a Glasgow, al fine diavviare il monitoraggio. (AGI).