Ebola: fotografo Usa premio Pulitzer muore di infarto in Liberia

(AGI/AFP) - Washington, 12 dic. - Un fotografo americano delWashington Post vincitore di tre premi Pulitzer e' morto diinfarto in Liberia mentre realizzava un reportage sull'epidemiadi ebola. Il 58enne Michel du Cille, di origini giamaicane, si e' accasciato vicino a un villaggio ed e' stato trasportatoin auto al piu' vicino ospedale dove e' giunto due ore dopo,gia' morto. Il Washington Post gli ha reso omaggio ricordandolo per lasua capacita' di catturare "immagini delle lotte e dei trionfidell'uomo" e definendolo "uno dei piu' bravi fotografi almondo". Du Cille era arrivato martedi' nell'Africa occidentale

(AGI/AFP) - Washington, 12 dic. - Un fotografo americano delWashington Post vincitore di tre premi Pulitzer e' morto diinfarto in Liberia mentre realizzava un reportage sull'epidemiadi ebola. Il 58enne Michel du Cille, di origini giamaicane, si e' accasciato vicino a un villaggio ed e' stato trasportatoin auto al piu' vicino ospedale dove e' giunto due ore dopo,gia' morto. Il Washington Post gli ha reso omaggio ricordandolo per lasua capacita' di catturare "immagini delle lotte e dei trionfidell'uomo" e definendolo "uno dei piu' bravi fotografi almondo". Du Cille era arrivato martedi' nell'Africa occidentaleper un servizio sul virus che ha gia' fatto quasi 6.400 morti. Intanto il mauritano Ismail Ould Cheikh Ahmed, e' statonominato alla guida della task force dell'Onu per la lottacontro l'epidemia di ebola. Il 54enne attuale numero due dellamissione delle Nazioni Unite in Libia succede all'americanoAnthony Banbury come capo della UN Mission for Ebola EmergencyResponse (Unmeer). In passato ha operato in Siria, Yemen, Kenyae Georgia e ha 28 anni di esperienza nel settore umanitario edello sviluppo. In un anno ebola ha causato piu' di 6.000 morti, con ilnumero dei contagiati che ha superato quota 18.000. L'Unmeer,creato due mesi fa da Ban ki-moon su pressione delle Ong chechiedevano un maggior impegno dell'Onu nella lotta al'epidemia,ha la sua base in Ghana, ma ha uffici distaccati in Liberia,Sierra Leone, Guinea e Mali. (AGI).