Due poliziotte ferite a colpi machete in Belgio

Un uomo urla 'Allah è grande' e si scaglia contro le due agenti a Charleroi

Due poliziotte ferite a colpi machete in Belgio
   terrorismo belgio poliziotte ferite da machete a stazione di polizia di Charleroi - afp

Roma - Due poliziotte sono state ferite a colpi di machete, una in modo grave, nei pressi di un commissariato a Charleroi, in Belgio, da un uomo che le ha aggredite urlando 'Allah è grande'. Un terzo poliziotto ha sparato ferendo gravemente l'aggressore che è poi morto in ospedale. L'assalitore era riuscito in qualche modo a eludere il dispositivo di sicurezza eretto intorno al principale commissariato della citta' belga, situato una sessantina di chilometri a sud di Bruxelles. L'area e' stata adesso isolata con cordoni, e rimarra' inaccessibile al pubblico fino al termine delle indagini. La vicenda e' attualmente al vaglio anche dell'Ocam, l'anti-terrorismo federale.

Il premier belga, Charles Michel, ritiene che per l'attacco si debba seguire "la pista del terrorismo. Le prime indicazioni - prosegue Michel - indicano molto chiaramente la pista del terrorismo, anche se bisogna essere prudenti per non intralciare le indagini". Il Belgio ha deciso di mantenere l'allerta terrorismo al livello 3 su una scala di 4.  (AGI)