Corbyn si dimette da 'Stop the War' dopo l'attacco alla regina

(AGI) - Londra  - Nuova bufera su Jeremy Corbyn: ilneo-leader laburista e' stato costretto a dimettersi dapresidente della 'Stop the War   

(AGI) - Londra, 20 set. - Nuova bufera su Jeremy Corbyn: ilneo-leader laburista e' stato costretto a dimettersi dapresidente della 'Stop the War Coalition', dopo un duro attaccoalla regina Elisabetta comparso sul sito della Ong pacifista.Una poesia pubblicata con grande evidenza ha accusato infattila sovrana di aver commesso dei "crimini" e di aver "oliato leguerre della Gran Bretagna" mentre i membri della Famigliareale sono stati definiti trafficanti di armi "amici di despotie dittatori". Alcune ore dopo la pubblicazione, sulla spinta dei mediainglesi, Corbyn ha annunciato che lasciava dopo quattro anni la guida dell'Ong nata nel 2001 per contrastare quelle chedefinisce le "guerre ingiuste" combattute sull'onda dell'11settembre. Il leader del Labour non ha pero' rinunciato ainviare all'organizzazione un messaggio di sostegno, affermandoche rappresenta "il meglio del meglio nel panoramadell'attivismo britannico": "La vostra causa rimane la miacausa", ha promesso. Inizialmente i collaboratori di Corbyn avevano tentato diminimizzare, affermando che lui non avesse letto la poesia.Poi, pero', sono arrivate le critiche fra gli stessi ministridel governo-ombra laburista. Quello della Difesa, Kevan Jones,ha parlato di "calunnie offensive" agli occhi delle forzearmate e "di molti elettori laburisti" e ha invitato Corbyn "aprendere le distanze dagli elemeti piu' estremisti" delmovimento pacifista. (AGI).