Contestano Kerry, denunciate due italiane

Una donna bloccata poco prima che lanciasse volantini

Contestano Kerry, denunciate due italiane
 Carabinieri

Roma - Due donne, di nazionalità italiana, sono state denunciate per manifestazione non autorizzata, e sono stati sequestrati i cartelli che esponevano. E' successo al termine del vertice ministeriale Anti Daesh dello 'Small Group' convocato al Ministero degli Esteri, che si è concluso tra imponenti misure di sicurezza, disposte dal Questore D'Angelo in stretto raccordo con il Prefetto Gabrielli.

In occasione della conferenza stampa, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Digos della Questura in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri ha evitato che un gruppo di contestatori appartenenti alla rete "No war", accreditati in qualità di giornalisti, esponessero cartelli di contestazione relativamente alle tematiche del vertice. L'intervento degli agenti ha impedito ogni azione illegale.

In particolare, negli ultimi istanti della conferenza stampa alla Farnesina, c'è stata una protesta di una donna che ha cercato di lanciare dei volantini ma è stata prontamente bloccata e allontanata dai carabinieri e dalla sicurezza.

La donna sarebbe una giornalista free-lance italiana. "Avete creato voi Daesh" (acronimo arabo che indica lo Stato Islamico, ndr), ha urlato rivolgendosi al ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e al segretario di Stato Usa John Kerry che stavano terminando la conferenza stampa. La sicurezza l'ha bloccata prima che lanciasse i volantini di colore giallo. (AGI)