Come funziona la prima strada che in Svezia ricarica auto e camion elettrici

Si chiama eRoadArlanda, è lunga 2 chilometri ma questa tecnologia sarà estesa a tutto il Paese

Come funziona la prima strada che in Svezia ricarica auto e camion elettrici

L’ 11 aprile scorso è stata inaugurata in Svezia eRoadArlanda, la prima strada che ricarica auto e camion elettrici in movimento. La carreggiata si trova nei pressi dall'aeroporto di Stoccolma è lunga due chilometri, ma l'agenzia statale che gestisce le strade nel Paese scandinavo, scrive il Corriere, intende estendere la tecnologia a tutta la Svezia in modo da tagliare entro il 2030 le emissioni di CO2 del 70 per cento nel settore dei trasporti. 

Al centro della carreggiata, spiega il Corriere , “c’è una rotaia a cui è collegato un braccio mobile a sua volta attaccato al fondo del veicolo.  Quando la vettura si muove, la corrente è trasferita dalla strada alla batteria della macchina, ricaricandola. Quando invece si ferma, la corrente si disconnette. Il sistema è in grado di calcolare il consumo energetico del veicolo e ciò permette di addebitare i costi di elettricità per ogni utente” .

La soluzione è ricorda quella utilizzata in alcune piste di automobiline telecomandate: in pratica, scrive la rivista Tom’s Hardware, “due binari metallici sono stati affondati nell'asfalto di una carreggiata, trasmettendo elettricità alla batteria dell'automobile tramite un particolare pattino posto al termine di un braccio retrattile, sul fondo dell'automobile. Il costo della soluzione è assai basso, circa mille euro per chilometro, pari a 50 volte meno di quello necessario per la realizzazione di una linea tramviaria urbana”.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it