Cina: spese militari aumenteranno del 10, 1%, nuove portaerei

(AGI/REUTERS) - Pechino, 5 mar. - La Cina aumentera' ilbilancio per le spese militari del 10,1% (l'incremento minoredegli ultimi 5 anni) nel 2015 portandole a 886,9 miliardi diYuan (141,45 miliardi di dollari), secondo solo a quello Usa,fissato per quest'anno a 534 miliardi. La priorita' e' ammodernare le forze armate (le piu'numerose del mondo con 2,285 milioni di soldati) sviluppandosistemi d'arma ad alta tecnologia per tenere testa non soloagli Usa ma anche alle principali potenze regionali: India,Giappone e Vietnam in primis. Questi ultimi due Paesi con cuiPechino hanno un lungo contenzioso territoriale

(AGI/REUTERS) - Pechino, 5 mar. - La Cina aumentera' ilbilancio per le spese militari del 10,1% (l'incremento minoredegli ultimi 5 anni) nel 2015 portandole a 886,9 miliardi diYuan (141,45 miliardi di dollari), secondo solo a quello Usa,fissato per quest'anno a 534 miliardi. La priorita' e' ammodernare le forze armate (le piu'numerose del mondo con 2,285 milioni di soldati) sviluppandosistemi d'arma ad alta tecnologia per tenere testa non soloagli Usa ma anche alle principali potenze regionali: India,Giappone e Vietnam in primis. Questi ultimi due Paesi con cuiPechino hanno un lungo contenzioso territoriale su diversiarcipelaghi sparsi nel Mar Cinese Meridionale. Il tasso dicrescita supera la crescita stimata del Pil che si fermera' al7%, il livello piu' basso degli ultimi 20 anni. "Nel complesso rafforzeremo e ammoderneremo" le forzearmate e "aumenteremo il passo della ricerca per la difesanazionale e svilupperemo nuovd armi ed equipaggiamenti ad altatecnologia, investendo nelle industrie e nel settorescientifico legato alla difesa", ha detto il premier LiKeqiang. Pechino accelera per passare ad essere oltre che la secondapotenza economica planetaria (la fabbrica del mondo) anche unasuperpotenza militare. Gia' lo scorso anno il bilancio della difesa era statoaumentato del 12,2%, fino a raggiungere i 130 miliardi didollari. Li non ha fornito particolari ma gli analisti ritengono chei maggiori investimenti riguarderanno la marina con piu' navianti-sommergibili (per tenere testa alla potente flottaamericana del Pacifico) e per costruire altre portaerei (sempreper tenere testa alle 10 grandi portaerei a propulsionenucleare Usa e alle 10 convenzionali) oltre quella esistente,la Lianoning. Quest'ultima e' in realta' un'unita' russa di epocasovietica, la Varyag, varata nel 1988 e che al crollo dell'Urss(1991) venne trasferita ancora incompleta all'Ucraina da cuiPechino la acquisto' nel 1998. Dopo oltre 14 anni e' entrata inservizio il 25 settembre del 2012. (AGI) .