Cina: paura in Guangxi 17 pacchi bomba a vigilia festa nazionale

(AGI) - Pechino, 30 set. - Una serie di esplosioni realizzatecon l'uso di pacchi bomba in almeno tredici luoghi pubblici nelsud della Cina ha provocato sette morti, 51 di feriti e duedispersi, secondo l'ultimo bilancio ufficiale, anche se ilconto delle vittime potrebbe salire nelle prossime ore. Ledetonazioni - diciassette in tutto - sono avvenute nellalocalita' di Liuzhou, nella regione autonoma meridionale cinesedel Guangxi, e tutte nell'arco di due ore, tra le 15.15 e le 17di oggi, dalle 9.15 fino alle undici del mattino in Italia. Lapolizia locale ha confermato che le

(AGI) - Pechino, 30 set. - Una serie di esplosioni realizzatecon l'uso di pacchi bomba in almeno tredici luoghi pubblici nelsud della Cina ha provocato sette morti, 51 di feriti e duedispersi, secondo l'ultimo bilancio ufficiale, anche se ilconto delle vittime potrebbe salire nelle prossime ore. Ledetonazioni - diciassette in tutto - sono avvenute nellalocalita' di Liuzhou, nella regione autonoma meridionale cinesedel Guangxi, e tutte nell'arco di due ore, tra le 15.15 e le 17di oggi, dalle 9.15 fino alle undici del mattino in Italia. Lapolizia locale ha confermato che le esplosioni sono stateprovocate da pacchi bomba sistemati in luoghi di ampioscorrimento, tra cui uno shopping mall, un supermercato, unastazione di autobus, un ospedale, un mercato all'aperto, unostello, una prigione e un palazzo di uffici amministrativi.Squadre di soccorritori erano all'opera gia' dalle prime ore. Al momento non ci sono rivendicazioni per le esplosioni, anchese la polizia ha annunciato l'identificazione di un sospetto:si tratta di uomo di 33 anni originario di un luogo nellevicinanze, di cognome Wei, scrive il quotidiano Guangxi Daily.Esclusa, per ora, la pista terroristica, scrive la Cctv in untweet: la polizia considera il gesto un "atto criminale". Ilministero della Pubblica Sicurezza cinese ha inviato ispettorisul posto per coordinare le indagini. Nel corso della giornata,nella citta' di Liuzhou sono poi stati trovati altri sessantapacchi sospetti, scrive il Quotidiano del Popolo. Nel tardopomeriggio di oggi, ora locale, le autorita' locali avevanodichiarato lo stato di emergenza e avevano diramato un avvisoai residenti di non aprire pacchi ricevuti nelle ultime ore. Le esplosioni sono state sentite in tutta la citta',provocando una serie di danni alle strutture, tra cui unpalazzo di cinque piani quasi completamente distrutto, secondole immagini diffuse online, che mostrano anche colonne di fumonel centro abitato e detriti lungo le strade, oltre a una seriedi strutture almeno in parte sventrate dalle detonazioni. Leesplosioni sono avvenute alla vigilia della festa nazionalecinese, che ricorre domani, in cui la Cina festeggia per unasettimana la proclamazione da parte di Mao Zedong, nel 1949,della Repubblica Popolare Cinese. Oggi, il presidente cinese,Xi Jinping - di ritorno ieri notte dagli Usa - e il primoministro Li Keqiang erano in piazza Tiananmen per commemorare imartiri della rivoluzione, celebrazione che si tiene per laseconda volta, indetta lo scorso anno. Esclusa, ufficialmentela pista dell'attentato terroristico, tra le opzioni cheprendono corpo nelle ultime ore ci sono quelle di un gestodettato dall'esasperazione per una disputa legale in corso o acausa di una grave malattia, con quest'ultima pista data, perora, come maggiormente probabile. (AGI).