Cina: 381 morti per il terremoto, le piogge ostacolano i soccorsi

(AGI) - Pechino, 4 ago. - E' salito a 381 il numero dellevittime del terremoto di magnitudo 6.5 che ha colpito domenical'area di Zhaotong, nella provincia meridionale cinese delloYunnan, a circa 300 chilometri dal capoluogo, Kunming. Lescosse di ieri sono state le piu' forti ad avere colpito loYunnan negli ultimi 14 anni. La localita' piu' colpita e'Ludian, dove sono morte 302 persone. I feriti sono almeno 1800. Le operazioni di soccorso di personale militare epara-militare sono rese piu' difficili dalle piogge torrenzialiche da settimane si abbattono sulle regione rendendoimpraticabile l'accesso ad

(AGI) - Pechino, 4 ago. - E' salito a 381 il numero dellevittime del terremoto di magnitudo 6.5 che ha colpito domenical'area di Zhaotong, nella provincia meridionale cinese delloYunnan, a circa 300 chilometri dal capoluogo, Kunming. Lescosse di ieri sono state le piu' forti ad avere colpito loYunnan negli ultimi 14 anni. La localita' piu' colpita e'Ludian, dove sono morte 302 persone. I feriti sono almeno 1800. Le operazioni di soccorso di personale militare epara-militare sono rese piu' difficili dalle piogge torrenzialiche da settimane si abbattono sulle regione rendendoimpraticabile l'accesso ad alcune vie di comunicazione. Le autorita' centrali hanno inviato nella regione i primigeneri di conforto. Sono almeno 980mila gli abitanti che hannosubito danni di varia natura a causa del terremoto: in diecilocalita' e' stata interrotta l'erogazione di energia, poiparzialmente ripristinata nelle ultime ore. Da stamane, ancheil primo ministro cinese, Li Keqiang, si trova nell'areacolpita dalle scosse, per coordinare le operazioni di soccorsoe salvataggio. (AGI).