Castro al Pontefice "Embargo deve finire, provoca dolore"

(AGI) - L'Avana, 19 sett. - "Affetto, rispetto e ospitalita'":questi i sentimeti espressi a Papa Francesco da Raul Castro nelsuo discorso di benvenuto pronunciato dal presidente a "a nomedel nobile popolo cubano". "Abbiamo apprezzato il suo sostegnoal dialogo tra gli Stati Uniti e Cuba", ha detto subito doposottolinenando che "il ripristino delle relazioni diplomatichee' stato un primo passo nel processo verso la normalizzazionedei rapporti tra i due paesi che richiederanno la risoluzionedei problemi e riparazione delle ingiustizie". "L'ambargo - hascandito - ha causato danni umani e le difficolta' per lefamiglie

(AGI) - L'Avana, 19 sett. - "Affetto, rispetto e ospitalita'":questi i sentimeti espressi a Papa Francesco da Raul Castro nelsuo discorso di benvenuto pronunciato dal presidente a "a nomedel nobile popolo cubano". "Abbiamo apprezzato il suo sostegnoal dialogo tra gli Stati Uniti e Cuba", ha detto subito doposottolinenando che "il ripristino delle relazioni diplomatichee' stato un primo passo nel processo verso la normalizzazionedei rapporti tra i due paesi che richiederanno la risoluzionedei problemi e riparazione delle ingiustizie". "L'ambargo - hascandito - ha causato danni umani e le difficolta' per lefamiglie cubane: e' crudele , immorale e illegale: E'necessario rimuoverlo". "Il sistema attuale e' ingiusto: ha globalizzato il capitale efatto del denaro il suo idolo": ha detto il presidente cubano. "L'umanita' e' chiamata a prendere consapevolezza dellanacessita' di cambiare i propri stili di vita", ha aggiuntoRaul ricordando le battaglie del fratello, Fidel, per"distribuire in modo migliore le ricchezze, la conoscenza, e lalotta per far scomparire la fame". "Offende la coscienza umana-ha aggiunto il presidente cubano- cio' che avviene co gliimmigrati". Castro ha ricordato le parole del pontefice afavore della "solidarieta'" e della necessita' di "lottareuniti contro la diseguaglianza". "E' per conquistare il dirittoalla terra, al lavoro, che c'e' stata la rivoluzione cubana:per avere una societa' piu' giusta e solidale". Castro haaggiunto di aver seguito "con molta attenzione" ipronunciamenti del pontefice sui temi sociali e l'enciclica"Laudato si'", riferita "al futuro, alla salvaguardia delpianeta e dell'umanita'", e ha aggiunto che gli hanno suscitato"una profonda riflessione". Queste impressioni di Francesco"saranno riferimenti" per Castro nei suoi discorsi al verticesull'agenda per lo sviluppo Post-2015 all'Assemblea generaledell'Onu, a cui il presidente cubano partecipera' per la primavolta la prossima settimana, e al vertice sul clima a fine annoa Parigi. "Cominciano ad avere una eco crescente nel mondo lasua analisi delle cause di questi problemi e il suo appelloalla salvaguardia del pianeta e la sopravvivenza della nostraspecie, la cessazione dell'azione depredatrice dei Paesi ricchie delle grandi multinazionali". .